Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconChiesa
line break icon

Internet, per la Chiesa è “missione” possibile

@DR

Davide Maggiore - Aleteia Team - pubblicato il 11/12/13

Cristiani in Rete, nuova evangelizzazione e falsi ‘oracoli’ moderni: dialogo con padre Giulio Albanese e Sergio Pillon, autori di “Cliccate e troverete”

“È importante (…) saper dialogare, entrando, con discernimento, anche negli ambiti creati dalle nuove tecnologie, nelle reti sociali, per far emergere una presenza, una presenza che ascolta, dialoga, incoraggia. Non abbiate timore di essere questa presenza, portando la vostra identità cristiana nel farvi cittadini di questo ambiente”. Così Papa Francesco, a settembre, si rivolgeva ai partecipanti all’assemblea plenaria del Pontificio consiglio delle Comunicazioni Sociali, invitandoli, anche nelle reti virtuali, come sulle strade del mondo, a camminare “col pellegrino esistenziale come Gesù camminava con quelli di Emmaus, riscaldando loro il cuore”.

Oggi per la Chiesa Internet non è un continente sconosciuto (prima di Francesco, anche Giovanni Paolo II e Benedetto XVI hanno dato impulso alla sua ‘esplorazione’), ma per andare veramente incontro all’invito del Pontefice, l’evangelizzazione digitale deve tenere conto di circostanze diverse da quelle che si sono trovati e si trovano di fronte i missionari d’Africa, d’Asia, d’Oceania o delle Americhe. “La missione avviene necessariamente in un determinato contesto culturale – dice ad Aleteiapadre Giulio Albanese, sacerdote comboniano e giornalista – e quello che oggi ci appartiene è quello della globalizzazione”.

Chi si occupa di comunicazione, prosegue, fa i conti con “una società dove tutto schizza via alla velocità della luce, dove i termini di riferimento dal punto di vista concettuale e ideale non sono gli atomi, ma i bit”. Questo produce “un condizionamento, nel bene e nel male, che riguarda il nostro stesso modus vivendi” e di fronte ad esso “come cristiani, non possiamo stare alla finestra a guardare, ma, soprattutto non possiamo pensare che la Rete sia semplicemente qualcosa di strumentale”, conclude padre Albanese. Anche il ‘continente digitale’ è terra di missione.

D’accordo con il missionario comboniano è Sergio Pillon, medico che, da esperto di telemedicina, conosce bene le nuove tecnologie ed è autore, insieme proprio a padre Albanese, del libro “Cliccate e troverete” (Infinito Edizioni). “In Rete – sottolinea – il modo in cui si comunica a volte conta ancora più del contenuto”. Questo, naturalmente non significa svalutare il cuore dell’annuncio evangelico, ma, al contrario ricordare che – come ogni missionario – anche chi si muove in internet e dintorni deve conoscere bene la lingua e le usanze ‘locali’ per poter trasmettere il proprio messaggio. Anche perché molte sono le voci a cui può dare ascolto chi cerca risposte nel web.

Non diversamente dai naviganti dell’antichità, anche quelli virtuali hanno “nuovi oracoli, che vengono consultati prima di fare qualunque cosa”, dice il dottor Pillon: Google e gli altri motori di ricerca ne sono un esempio. I risultati che ci vengono restituiti, però, non rispecchiano necessariamente la verità, ma semplicemente il migliore o peggiore ‘posizionamento’ dei diversi siti, secondo un algoritmo ben preciso. Il rischio, chiarisce Pillon, è che i ‘nuovi oracoli’, a differenza di quei missionari che cercano di essere “la voce dei senza voce”, siano semplicemente “quella di chi urla più forte”. Il discorso è simile per quanto riguarda i social network, ma non bisogna spaventarsi se Facebook è per giovani e giovanissimi di oggi “quello che una volta era l’oratorio”, dice Pillon. “Dipende dagli occhi con cui lo si guarda: può essere un’opportunità da un certo punto di vista ma un problema se visto nel modo sbagliato”.

Ad indicare una strada possibile è un altro discorso recente di Papa Francesco, quello indirizzato, pochi giorni fa, al Pontificio Consiglio per i Laici, che nella sua plenaria ha scelto il tema «Annunciare Cristo nell’era digitale». Anche quando ci si dà questo compito, ha ricordato il Santo Padre “si tratta anzitutto di incontrare donne e uomini reali, spesso feriti o smarriti, per offrire loro vere ragioni di speranza”. “L’annuncio – ha continuato il Pontefice – richiede relazioni umane autentiche e dirette per sfociare in un incontro personale con il Signore”.

Quella richiesta dal Papa, per padre Albanese è “un’assunzione di responsabilità” che richiede “di abbandonare l’individualismo” e di non muoversi in Rete “come navigatori solitari”. Al contrario, da cristiani e da missionari, sintetizza il sacerdote comboniano “bisogna prendere coscienza del fatto che dietro a ogni computer, comunque, c’è sempre una persona creata a immagine e somiglianza di Dio”.

Tags:
chiesa cattolicainternet
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni