Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 01 Agosto |
Sant'Alfonso Maria de' Liguori
home iconNews
line break icon

I 4 segreti della ludicizzazione

Forza

Eugene Gan - Aleteia Team - pubblicato il 09/12/13

Al giorno d’oggi, i tutor di videogiochi che insegnano “come giocare” sono virtualmente inesistenti, preferendo che siano i primi livelli del gioco ad essere cosiddetti tutor. Fate qualcosa di simile con il vostro sito web o social media. Lasciate che i vostri giocatori sperimentino un po’ dell’intera gamma di opzioni che vorreste che sperimentassero. Evitate di costringerli a registrare tutte le loro informazioni come primo passo. Lasciateli giocare e godersi l’esperienza e valutare prima il vostro sito. Mantenete le cose semplici e comprensibili, ma suggerite una crescente esperienza di valore se scelgono di continuare. È qualcosa di simile alla massima “Dimmi e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e capirò”. La chiave è il coinvolgimento. In media, secondo una ricerca citata dal MIT, gli studenti ricordano solo il 10% di ciò che leggono, il 20% di ciò che ascoltano e il 50% di ciò che vedono dimostrato, ma quando interagiscono nei mondi virtuali la percentuale di memoria schizza al 90%. Assicuratevi di ricompensare i vostri giocatori durante questa breve fase iniziale. Siate di sostegno – anche in modo esuberante – e date feedback frequenti, soprattutto in questi primi stadi. C’è un motivo per cui nei videogiochi, quando si completa un livello, anche uno semplice, si viene ricompensati con campane e fischi, suoni, animazione, acclamazioni eccitate e pacche sulle spalle digitali.

Quale elemento di ludicizzazione scegliereste? Combinereste qualcuno di questi? Dipende. Chi sono i vostri giocatori? Quali sono le loro motivazioni? Come potrebbero le loro motivazioni tradursi in modalità preferite di gioco? Come, invece, queste modalità preferite di gioco determinano quali elementi di ludicizzazione usare di modo che i vostri giocatori siano coinvolti? Daremo un’occhiata a questi fattori la prossima volta.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
evangelizzazioneinternet
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni