Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 01 Agosto |
Sant'Alfonso Maria de' Liguori
home iconChiesa
line break icon

Perché gli animali non risorgeranno?

© DR

Lucandrea Massaro - Aleteia Team - pubblicato il 05/12/13

Di recente il teologo e biblista Paolo De Benedetti, ma prima di lui anche Andrew Linzey e tanti altri, si sono interrogati sulla possibilità di una “teologia degli animali”. C’è spazio per una riflessione sugli animali nella Chiesa Cattolica?

Gianluigi Pasquale:  Certamente c’è uno spazio, nella Chiesa ci sono almeno quattro punti saldi su questi temi:

  1. la Chiesa Cattolica è sempre stata uno dei primi soggetti a battersi per preservare il Creato. La Creazione è la relazione tra quello che esiste e il suo Creatore, dicendo “io dipendo da Lui”
  2. È necessario prendersi cura della Creazione (Genesi 1, 26-28)
  3. La Chiesa si è ormai accorta (nello scenario della "tarda modernità") che l’Uomo ha chiesto alla Creazione più di quanto essa poteva dare. Come dice Leopardi nella “Ginestra”, la Natura chiede una sorta di riscatto.
  4. La Chiesa si impegna (materialmente tramite la Commissione “Giustizia, Pace ecologia e salvaguardia del creato”) perché l’Uomo renda più abitabile la Casa che Dio gli ha affidato.

La differenza in radice tra l’uomo e l’animale è nel Logos. La capacità di parlare. L’uomo parla dialogando, fin dalla stretta di mano io trasmetto il mio “essere dialogico” all’altro. Nell’animale manca la reciprocità, esso non riesce a interfacciarsi completamente con l’uomo. E qui bisogna distinguere l’actus humanum dall’actus hominis. Anche bere un bicchiere d’acqua per noi è un atto culturale è un atto dell’uomo. Poi ci sono gli atti umani, quelli in cui noi ci esprimiamo in quanto esseri che amano. E qui c’è la somiglianza con Dio. Io posso perdonare chi mi tradisce. Un animale no. Per questo è improprio parlare di resurrezione per essi. Gli animali non hanno quel dispositivo dialogico, se anche potessero risorgere essi non lo vorrebbero, essi desiderano ricongiungersi a Dio in quanto loro Creatore, ma attraverso di noi.

  • 1
  • 2
Tags:
animalecreato
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni