Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconNews
line break icon

Parlamento Europeo: appello per il rifiuto della Proposta di Risoluzione Estrela

© DR

Aleteia - pubblicato il 05/12/13

Comunicato di Grégor Puppinck, Presidente del Comitato europeo dell’Iniziativa dei Cittadini europei “Uno di Noi”

Martedì 10 dicembre il Parlamento europeo potrebbe votare di nuovo riguardo il progetto di Risoluzione Estrela. Questo testo era stato rifiutato una prima volta il 22 ottobre scorso e rinviato in Commissione per un ulteriore esame. La seduta di voto del prossimo 10 dicembre resta incerta perché si mette in causa, specialmente da parte del servizio giuridico del Parlamento europeo, la regolarità della procedura in seno alla Commissione. In effetti, per velocizzare la procedura, ai deputati è stato tolto il diritto di proporre emendamenti al testo al momento del riesame in Commissione.

Questo testo radicale è assolutamente inaccettabile; minaccia soprattutto:

Il diritto alla vita e alla dignità di ogni essere umano, perché raccomanda all’Unione europea di finanziare l’aborto nel mondo e la ricerca distruttrice sugli embrioni umani in Europa;

La libertà di coscienza del personale sanitario, di cui vuole diminuire il diritto fondamentale dell’obiezione di coscienza;

I diritti educativi dei genitori e dei figli, perché vuole imporre l’insegnamento obbligatorio dell’ideologia di genere a tutti i bambini;

Le competenze nazionali, perché l’aborto non rientra nelle competenze europee (vedi qui);

E il diritto europeo, che da un lato riconosce che l’embrione umano merita protezione in base al rispetto dovuto alla dignità umana (sentenza Brustle vs Greenpeace), e dall’altro enuncia chiaramente che non esiste un “diritto dell’uomo” all’aborto (vedi qui, qui e qui).

Inoltre, questo progetto di Risoluzione mira a ostacolare il Diritto d’Iniziativa dei Cittadini europei “Uno di Noi” portato avanti da quasi due milioni di europei. La procedura di Diritto d’Iniziativa dei Cittadini europei è stata istituita per rendere più democratiche le istituzioni europee dando alla popolazione la possibilità di partecipare all’iniziativa legislativa. L’iniziativa “Uno di Noi” è quella che fino ad oggi ha ottenuto il successo più grande in Europa; chiede che venga interrotto il finanziamento pubblico europeo all’aborto e alla distruzione di embrioni umani. I promotori della Risoluzione Estrela, cercando di fare ostruzionismo a un Diritto d’Iniziativa dei Cittadini europei, manifestano in questo modo il loro disprezzo per la democrazia partecipativa e per i cittadini europei che ne fanno parte. Se la Risoluzione Estrela dovesse essere adottata, porterebbe anche per questo motivo discredito al Parlamento europeo e alla stessa procedura del Diritto d’Iniziativa dei Cittadini europei.

Grégor Puppinck, Presidente del Comitato europeo dell’Iniziativa “Uno di Noi”, chiede di conseguenza al Presidente e ai membri del Parlamento europeo di rigettare questo progetto di Risoluzione, sia per questi motivi di fondo sia per ragioni di procedura. Chiede loro di rispettare il sistema di Diritto d’Iniziativa dei Cittadini europei che hanno essi stessi adottato riservando per il prossimo esame dell’iniziativa “Uno di Noi” il dibattito parlamentare sul finanziamento pubblico all’aborto e alla ricerca distruttrice sull’embrione.

Qualunque sia l’esito di questo voto, la proposta legislativa dell’Iniziativa dei Cittadini europei “Uno di Noi” sarà sottoposta alla Commissione europea e poi al Parlamento europeo, il tutto dopo le prossime elezioni europee. Contrariamente alla Risoluzione Estrela che ha una portata politica e non direttamente giuridica, la proposta di legge “Uno di Noi” ha una portata giuridica vincolante. Grégor Puppinck invita i firmatari dell’Iniziativa “Uno di Noi” a contattare telefonicamente e per posta i loro deputati (qui i dati) per domandargli di rigettare il progetto di Risoluzione Estrela e, eventualmente, di adottare una delle due risoluzioni alternative proposte dai gruppi EFD e PPE.

Tags:
abortoembrioniparlamento europeorapporto estrelauno di noi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni