Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’amore paterno di Papa Francesco

© ALBERTO PIZZOLI / AFP
Un'Udienza Generale in Piazza San Pietro, ottobre 2013
Condividi

Il Pontefice visiterà i bambini dell'ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma

"Voglio ricordare che il Papa si recherà in visita al Bambin Gesù – ha detto monsignor Parolin alla fine del concerto di beneficenza “La luce dei bambini” – Papa Francesco, come i suoi predecessori, dimostra per i bambini un traboccante amore paterno. Quanto più l'infanzia viene promossa, tanto migliore sarà il nostro futuro".

La visita si svolgerà il prossimo 21 dicembre e il Pontefice visiterà i piccoli pazienti di uno dei principali poli pediatrici del Paese. La notizia è stata data dopo la fine di un concerto che si è tenuto ieri sera in Sala Nervi, in Vaticano, promosso dalla Segreteria di Stato per volontà di monsignor Tarcisio Bertone, a cui il successore ha rivolto un ringraziamento, per la raccolta di fondi destinati all'unità di Terapia Intensiva Cardiochirurgica dell'Ospedale (Ansa, 3 dicembre).

Le musiche eseguite sono andate dall'Ave Maria di Schubert a Panis Angelicus di Cesar Franck. Oltre a Bocelli, sono stati presenti solisti di fama internazionale come il mezzosoprano Annalisa Stroppa, il baritono Mauro Bonfanti, il soprano Laura Giordano, la violinista Anastasiya Petryshak, il duo chitarristico classico "Carisma", il cantante Davide Carbone e il giovane attore Giampiero Mancini per dare voce ai messaggi di speranza dei piccoli pazienti dello stesso ospedale. A presentare la serata la conduttrice Antonella Clerici. Suggestive le coreografie di un gruppo di giovani ballerini del Balletto di Roma e delle atlete di ginnastica ritmica della Polisportiva Sempione (Agi, 3 dicembre).

La Terapia Intensiva Cardiochirurgica del Bambino Gesù è l’unico reparto intensivo di cardiologia pediatrica del Centro Italia, in grado di accogliere circa 600 piccoli pazienti ogni anno. Grazie alla generosità di tante persone, ciascun posto letto della TIC diventerà un’unità ad alta intensità di cura, per il monitoraggio e il supporto delle funzioni vitali dei bambini con malformazioni cardiache e scompenso di cuore, prima e dopo l’intervento chirurgico (Radio Vaticana, 3 dicembre).

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni