Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’avvincente storia del papa “Magno” che pochi conoscono

Peter Paul Rubens
Condividi

La maggior parte delle persone conosce San Leone Magno e San Gregorio Magno, e alcuni attribuiscono l'aggettivo al beato Giovanni Paolo II, ma avete mai sentito parlare di papa San Niccolò Magno?

Non è ancora stato canonizzato ufficialmente, ma il beato papa Giovanni Paolo II è già il pontefice più amato dei tempi moderni, con i suoi devoti che ne parlano sempre più come di “Giovanni Paolo Magno”. Ci sono un liceo e un'università che portano il suo nome, così come libri e cartoline. Ci sono perfino omelie del cardinale Angelo Sodano e del cardinale Donald W. Wuerl di Washington D.C. archiviate sul sito web vaticano che usano questo aggettivo.

Il titolo è onorifico e non dovrebbe essere preso alla leggera. Dei 266 uomini che hanno regnato dal trono di San Pietro, solo tre hanno ricevuto l'aggettivo “Magno” che segue il loro nome. Tutti e tre sono vissuti nel primo millennio, a pochi secoli di distanza l'uno dall'altro. Fino a Giovanni Paolo II, nessun papa negli ultimi 1100 anni della Chiesa aveva meritato questo onore.

Avete sentito probabilmente parlare dei papi San Leone Magno e San Gregorio Magno, ma stranamente il terzo è un papa di cui la maggior parte delle persone non ha mai saputo nulla: papa San Niccolò Magno – e la sua storia rappresenta un'importante lezione per il nostro periodo.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni