Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Sveva Sagramola: “Incontro Dio nella gioia”

@DR
Condividi

La conduttrice televisiva alla guida di Geo&Geo dal 1998 parla del suo rapporto con la fede

Impossibile non conoscere o riconoscere il volto sereno e rassicurante di Sveva Sagramola, la conduttrice di Geo&Geo, il programma di divulgazione ambientale che va in onda tutti i pomeriggi su RaiTre.

In una chiacchierata con la rivista “A Sua Immagine” (23 novembre), Sveva racconta del suo passato personale e lavorativo, a partire dagli anni della scuola e del liceo, frequentati presso l’Istituto Assunzione di Roma: “Un progetto educativo cattolico che mi ha fatto crescere. Non solo un incontro dogmatico, ma uno studio aperto della storia delle religioni, un confronto quotidiano con la vita che ricordo ancora con molto affetto”.

Parlando del suo rapporto con la spiritualità, Sveva, argentina di adozione, afferma: “La fede è presente in me da sempre. Non sono una persona che vive di assolute certezze, però posso dirti che credo. Tutti noi facciamo parte di un disegno. Ho un amore profondo per Gesù, perché è un uomo che ha portato una testimonianza e un messaggio così potenti che è difficile non rimanerne affascinati. In generale Dio lo incontro quasi sempre nella gioia e mai nel dolore. Quando sto male, chiudo la porta, quasi come se ci litigassi”.

“Al contrario – continua -, mi piace pregare quando provo un senso di gratitudine e sono in armonia con me stessa. In quell’istante vorrei abbracciare il Signore e dirgli grazie”.

Tra i ricordi più affettuosi risalenti ai suoi studi dalle suore, Sveva parla del legame con il suo padre spirituale di allora, don Luigi Bollati: “A 17 anni ho perso un caro amico a causa di un incidente stradale. Ero sprofondata in un buio totale e andavo spesso a confessarmi da lui. Mi consolava, senza mai rimproverarmi, dicendomi parole che sono rimaste indelebili nella mia mente: ‘Sveva la fede è il coraggio di saltare nel buio’”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni