Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Vincenzo Maria Strambi
home iconNews
line break icon

Google contro la pedopornografia in rete

@DR

Aleteia Team - pubblicato il 18/11/13

Parla don Fortunato Di Noto: "Non è la tecnologia ma l'uomo che deve cambiare"

Google, Microsoft e altri importanti aziende del web hanno deciso di impegnarsi direttamente per il contrasto della pedopornografia in rete. Uno sforzo importante contro il dilagare di immagini e film che raffigurano minori, spesso bambini neppure adolescenti, o addirittura le violenze perpetrate nei loro confronti. La notizia è di queste ore, Secondo Schmidt, amministratore delegato di Google in una intervista ad un quotidiano inglese in cui riportava il traguardo di aver cancellato dal proprio motore di ricerca oltre 100.000 ricerche correlate alla pedopornografia, aggiungendo tuttavia che “senza dubbio la società non arriverà mai a eliminare tale depravazione, ma dovremmo fare tutto ciò che è in nostro potere per proteggere i bambini” (La Stampa, 18 novembre).

Risultato che verrà presto esteso alle oltre 150 lingue in cui il motore opera e che ha comportato lo sforzo di oltre 200 informatici per sviluppare una tecnologia capace di riconoscere parole, immagini e contenuti e filtrarli in modo definitivo dai risultati per gli utenti (Ansa, 18 novembre).

Una posizione condivisa da Don Fortunato di Noto, sacerdote e presidente di Meter, associazione che da diversi anni lotta contro questo fenomeno odioso. Aleteia lo ha raggiunto per un commento proprio nel giorno in cui l'Associazione ha denunciato un sito che raccoglieva “racconti di fantasia a sfondo pedopornografico”, alle autorità postali della Sicilia (Adnkronos, 18 novembre).

Don Fortunato, cosa pensa di questa innovazione?

Di Noto: "Non potrà mai esistere una tecnologia che contrasterà efficacemente la pedofilia online e la pedopornografia, non è un problema tecnico, ma umano. Dovranno spiegarci come contrastare i contenuti del deep web (la rete invisibile) molto più vasta di quella che possiamo consultare nel web visibile attraverso i motori di ricerca”.

Qual è la via maestra?

Di Noto: "Si dovrebbe molto di più investire nella etica del web, nel rispetto della dignità dell'uomo, nella promozione dei diritti dell'infanzia veicolata con le nuove tecnologie. Oscurare i siti serve ben poco, ma investire con risorse per il contrasto e la prevenzione. E' una via privilegiata e una grande sfida.Se non rendiamo l'uomo più umano, il web sarà il luogo privilegiato del disumano. I Report di Meter è l'ultima formale segnalazione. Se non procediamo in una alleanza tra vari attori della tutela dei bambini, anche online, saranno positive campagne e azioni di contrasto, ma potrebbero risultare inefficaci. La tecnologia non salverà l'umanità se non è l'uomo a salvare l'uomo"

Tags:
don fortunato di notointernetmeterpedopornografia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
5
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni