Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il rapporto Chiesa–mondo e la corretta laicità della politica

@DR
Condividi

Intervento alla Scuola di Formazione all’impegno politico - Modena

Il secondo punto è di tenere sempre presente che il bene comune non è solo materiale e orizzontale, ma implica il bene religioso ed è da perseguire non solo in modo che non ponga ostacoli ma che favorisca il raggiungimento del fine ultraterreno (PT 35). Infine dovrò fare in modo di difendere sempre le mie scelte sia con argomenti di ragione che con argomenti di fede. 

In conclusione: non è più valido il principio che Cristo è signore anche della storia e del cosmo? E’ ancora valido, tanto è vero che ogni celebrazione eucaristica ha sempre anche un significato pubblico e cosmico insieme. In democrazia questo non è venuto meno, solo che è un compito affidato ai cattolici e non più alle istituzioni in quanto tali. Quanto prima era garantito oggi va conquistato. Lo Stato cristiano è finito e questo ha permesso il principio della libertà di coscienza, ma nel rispetto della corretta libertà di coscienza, i cattolici devono ancora ordinare a Dio le cose temporali.

[FONTE: http://vanthuanobservatory.org/notizie-dsc/notizia-dsc.php?lang=it&id=1772]

Pagine: 1 2 3 4 5

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni