Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconStile di vita
line break icon

Don Benzi: “veicolo” della tenerezza di Dio

@DR

Chiara Santomiero - Aleteia Team - pubblicato il 11/11/13

L’intuizione della condivisione di vita con i portatori di handicap nasce quando nel 1968, a Rimini viene aperto un istituto per persone con handicap gravi e gravissimi fra cui anche molti giovani. Don Oreste inizia a frequentarlo, creando un legame con queste persone e decide di portare anche loro sulle Dolimiti chiedendo ai giovani del liceo scientifico presso il quale insegnava di aiutare a dare "una vacanza a chi non ce l’ha". Qualche anno dopo, nel 1973, nasce l’Associazione "Comunità Papa Giovanni XXIII": è tutto parte di quel ricamo fatto di tanti punti uno dopo l’altro che, come gli aveva insegnato la madre, non svelano subito il disegno complessivo così che si può vederlo nella sua bellezza solo alla fine. "Da adulto ho rielaborato queste impressioni e mi hanno aiutato a capire che Dio ha un disegno su ognuno di noi, un progetto preciso che però non ci rivela tutto in una volta. Ce lo rivela un passo dopo l’altro. Come faceva mia mamma: un punto qui, un punto là e alla fine emergeva il disegno completo. Lei però il disegno l’aveva già tutto in mente fin dall’inizio. E se io mi fido del grande disegno d’amore, allora entro da protagonista in quella storia preparata da Dio che è padre» (don Oreste Benzi, Con questa tonaca lisa, Guaraldi – Tempi.it 11 novembre).

L’avvio del processo di beatificazione segnerà anche l’occasione per conoscere meglio questa figura,    oltre gli aspetti maggiormente catturati dai media che hanno dato risalto alla tenace lotta a fianco di vittime della tratta e dello sfruttamento della prostituzione, per i diritti dei poveri e dei malati, contro l’aborto.

"Penso che don Oreste – afferma Ramonda -, pur avendo girato molto, poche persone lo abbiano conosciuto. Oggi il compito nostro è quello di farlo conoscere, soprattutto la sua vita, i fatti. È il tesoro della sua spiritualità: questo uomo che lavorava quasi venti ore al giorno, dormiva in macchina … Il cuore era in intima unione con Dio, una vita di preghiera, e questo lo mandava proprio a queste periferie esistenziali con i più poveri. Ci richiamava sempre per stare in piedi, perché appunto con i poveri bisognava stare in ginocchio e con il Signore" (Radio vaticana 11 novembre).

  • 1
  • 2
Tags:
don oreste benzisanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni