Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 01 Dicembre |
Sant'Andrea
home iconChiesa
line break icon

Perché non studiamo Gesù come un filosofo dell'antichità?

@DR

A Sua Immagine - pubblicato il 30/10/13

Cristo non ci offre solo indicazioni preziose per un retto vivere. E' l'annuncio dell'amore offerto per la salvezza di tutti

Gentile padre Antonio,

non si potrebbe studiare Gesù come si studia un filoso dell'antichità? Molti pensatori sono ammirati per la loro saggezza, danno indicazioni buone all'umanità. Non potremmo fare altrettanto con Gesù?

Aurora

Premetto che ho avuto e ho una grande simpatia per i filosofi antichi, per le loro riflessioni e per la loro saggezza. Però, dinanzi all'interrogativo di studiare Gesù come un filosofo, mi sono subito affiorate alla mente le parole che Paolo scrive ai cristiani di Corinto: “Quando sono venuto tra voi, non mi sono presentato ad annunziarvi la testimonianza di Dio con sublimità di parole e di sapienza. Io ritenni infatti di non sapere altro in mezzo a voi se non Gesù Cristo, e questi crocifisso” (1 Cor 2,1-2). Non dobbiamo assolutamente dimenticare che Gesù è il Signore. I due nomi appartengono alla storia e alla fede. Il nome di Gesù ricorda un fatto storico ben preciso che appartiene non solo alla storia ma che fa soprattutto storia, storia di salvezza. Appartiene alla fede che vede in Lui l'unico Salvatore, colui che è sempre lo stesso “ieri, oggi, sempre”.

Questa salvezza è legata intimamente a Gesù “crocifisso”. Ora “Cristo crocifisso” è l'annuncio dell'amore offerto gratuitamente a tutti per la salvezza del mondo. L'amore ha bisogno di essere dimostrato e non soltanto proclamato con le parole. Cristo lo ha dimostrato e lo dimostra ancora oggi con l'offerta di se stesso a ciascuno di noi. Non ci offre solo saggezza, non ci dà solo indicazioni preziose per un retto vivere e convivere umano. In Cristo, perciò, dobbiamo sempre considerare la stretta unità e identità tra il nome storico e il nome di fede. Gesù è il Signore.

——–
Invia il tuo interrogativo, scrivendo una email a padreantonio@asuaimmaginesettimanale.it oppure spedendo una lettera all'indirizzo A Sua Immagine, Borgo Sant'Angelo 23, 00193 Roma. La risposta arriverà dal silenzio e dalla spiritualità del Monastero di San Benedetto di Subiaco. Padre Antonio offrirà una chiave per trovare un senso alle questioni poste, accompagnando il cammino di credenti e non credenti.

Tags:
evangelizzazionefilosofiagesù cristosalvezza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LOURDES
Il Cattolico
Novena preparatoria all'Immacolata Concezione...
ANGEL
Philip Kosloski
A cosa assomigliano i nostri angeli custodi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni