Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 16 Maggio |
Ascensione
home iconNews
line break icon

Come riutilizzare gli edifici ecclesiastici

© DR

Aleteia Team - pubblicato il 30/10/13

Non condividere con i poveri i propri beni vuol dire derubarli e togliere loro la vita

di Manuel Bru

“Le case sociali del Seminario” è un progetto in corso da oltre un anno nella diocesi di Lleida (Spagna) che permettere a 20 famiglie sfrattate di poter accedere a un'abitazione sociale costruita nell'antica sede del seminario.

Questa esperienza ha trovato un'accoglienza fantastica presso l'opinione pubblica, e tanti vi si sono generosamente uniti apportando risparmi, tempo e professionalità, ma presuppone anche un cambiamento a livello di uso responsabile dei beni da parte delle istituzioni ecclesiali, istituzioni che da più di un secolo promuovono, almeno in teoria, quel grande principio della Dottrina Sociale della Chiesa che è la destinazione universale dei beni.

La crisi è un'opportunità non solo perché la società nel suo insieme razionalizzi le sue priorità e si curi dall'indebitamento e dal consumismo, ma anche perché i cristiani e le istituzioni ecclesiastiche siano più coerenti.

L'iniziativa della diocesi di Lleida ha fatto sì che i suoi vicari e il delegato per il patrimonio della diocesi abbiano deciso di formarsi sul riutilizzo di edifici diocesani in disuso per dare loro una nuova utilità pastorale e sociale e sulla convenienza, da parte delle istituzioni ecclesiali, di depositare i propri conti nella Banca Etica, che è lontana dalla speculazione, è trasparente e non investe mai nel commercio di armi o in imprese inquinanti, favorendo invece la creazione di posti di lavoro, l'ambiente e le entità sociali.

Questa settimana papa Francesco ha chiesto agli esperti finanziari e ai Governi di considerare le parole di San Giovanni Crisostomo: “Non condividere con i poveri i propri beni è derubarli e togliere loro la vita. Non sono i nostri beni che noi possediamo, ma i loro”.

Il pontefice si sta già preoccupando di far sì che quanto chiesto ai governanti e ai banchieri venga messo in pratica anche dalle istituzioni ecclesiali con le poche o molte risorse economiche che gestiscono, a cominciare dall'organizzazione economica della Città del Vaticano.

Ora bisogna far sì che lo seguano tutte le diocesi, le congregazioni e le istituzioni ecclesiali di tutto il mondo, dove ci sono senza dubbio modi e pratiche di utilizzo del denaro e dei beni immobili da cambiare e progettare verso l'innegabile azione socio-caritativa di queste stesse istituzioni.

Tags:
crisi economicapovertàspagna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni