Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconNews
line break icon

Cyberteologia: Dio, l'uomo e la rete

© PKruger/SHUTTERSTOCK

Lucandrea Massaro - Aleteia Team - pubblicato il 03/10/13

Un convegno a Roma per parlare dell'opera di padre Antonio Spadaro sull'influenza della rete anche nel campo della fede

"Le tecnologie digitali sono entrate prepotentemente nella nostra vita quotidiana e cambiano il nostro modo di pensare, di conoscere la realtà e di intrattenere le relazioni umane.
In che modo la rivoluzione digitale ha a che fare la fede?
La logica della rete offre spunti inediti per parlare di comunione, di dono, di trascendenza e aiuta a trovare nuovi sentieri nel cammino verso Dio?
In questo territorio ancora inesplorato, padre Spadaro entra con background teologico e grande competenza tecnica, ma soprattutto con spirito di fiducia nella capacità del cristianesimo e della Chiesa di essere presenti là dove l’uomo sviluppa la sua capacità di conoscenza e relazione. La sfida non è come ‘usare’ bene la rete, ma come ‘vivere’ bene al tempo della rete".
Con queste premesse lunedì 7 ottobre alle 17, presso la Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati e alla presenza del ministro della Pubblica Amministrazione, Giampiero D’Alia, si torna a discutere della “
Cyberteologia”, un campo di riflessione nuovo nel panorama teologico, di cui
Aleteia ha avuto modo di occuparsi anche in passato. E’ una cornice istituzionale diversa, fuori dal recinto del dibattito ecclesiale, e a discutere con il gesuita direttore della Civiltà Cattolica sacerdoti e  laici tra cui il giornalista esperta di innovazione
Riccardo Luna (già direttore di Wired Italia), e i deputati
Guglielmo Vaccaro (PD) e
Antonio Palmieri (PDL). A parlarne anche
monsignor Rino Fisichella presidente Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e il ‘nostro’
don Paolo Padrini, direttore innovazione e sviluppo di Aleteia.org.

Cosa pensa dell’opera di padre Antonio Spadaro di cui parlerà lunedì?

Padrini: L’ho trovato stimolante nei contenuti e nelle suggestioni che provengono dal volume che andiamo a discutere lunedì. Ma anche utile, non solo, attenzione, per l’immediata praticità (ci sono numerosi spunti), ma anche per l’idea che si possa riflettere in ambito teologico sui mezzi di comunicazione e insieme ripensare l’approccio con la teologia. Lo sforzo di padre Spadaro, aiuta il nostro approccio umano ed ecclesiale con Dio “e” il mondo digitale, proprio perché entrambi presenti nella nostra esperienza umana, intellettuale. La fede non si vive in modo astratto.

Su cosa pensa di intervenire al convegno, quale tema svilupperà?

Padrini: Credo che interverrò proprio su questo aspetto: è importante sottolineare che l’opera di padre Spadaro è di tipo ermeneutico e non un qualcosa di astratto, un mero intellettualismo. Il mondo digitale ha davvero cambiato il nostro approccio con la realtà e dunque anche con la fede. Di qui il mio ragionamento che cercherò di sviluppare nel tempo a mia disposizione. In fondo posso portare anche un caso concreto: l’idea stessa di Aleteia, che non nasce come come mero mezzo di informazione ma come strumento di ‘ricerca della verità’ nell’oggi, nel quotidiano, a livello di social network e con gli strumenti comunitari dei social. 

La Cyberteologia ha un impatto sulla pastorale?

Padrini: Può certamente far derivare una pastorale pensata per il continente digitale. Dobbiamo sforzarci di capire che il cosiddetto “continente digitale” non è un mondo ulteriore, ma è un aspetto del mondo vero, dove io vivo una vera esperienza di relazione e dunque in esso c’è un momento costitutivo del mio essere cristiano ed evangelizzatore, in cui posso anzi debbo trovare un modo rendere testimonianza di Cristo Redentore.

Tags:
social network
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni