Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconApprofondimenti
line break icon

Papa Francesco e la bomba morale della verità

© Alessia Giuliani

Gabriele Nissim - Gariwo - pubblicato il 06/09/13

La pace è stata lacerata da tutti gli attori che hanno in questi anni fomentato i massacri in Siria

Papa Francesco ha chiesto ai fedeli di tutte le religioni e alle persone di buona volontà di digiunare per la pace in Siria, condannando l’uso di armi chimiche e manifestando la sua contrarietà ad un intervento militare unilaterale americano che aggiungerebbe nuove vittime nell’area mediorientale, rischiando così di innescare un processo di nuove violenze.

Il suo appello presenta un elemento di grande novità perché, a differenza di altri interventi del papato nelle precedenti crisi internazionali, non rimuove i crimini compiuti e le sofferenze che hanno portato alla crisi attuale. La pace in sostanza, fa capire Papa Francesco, non dipende soltanto dalle scelte americane – per cui i buoni sarebbero oggi tutti coloro che si oppongono all’intervento – ma è stata lacerata da tutti gli attori che hanno in questi anni fomentato i massacri in Siria.

Difendere il valore della pace significa rimuovere le cause che hanno portato alla situazione attuale e non pensare ingenuamente che questa si preservi con il mantenimento dello statu quo. Lottare per la pace significa prima di tutto dire ad alta voce che oggi esistono in Siria due guerre in atto, con dei responsabili che hanno un nome ed un cognome.

Come ha osservato sulle nostre pagine con grande lucidità lo scrittore siriano Shady Hamadi, la prima guerra è stata scatenata dal dittatore Assad, che da due anni sta compiendo un vero e proprio democidio nei confronti di un popolo che non accetta più l’imposizione di un regime ingiusto e sanguinario. In questa guerra Assad non è solo, ma da alcuni mesi viene supportato dall’intervento esterno delle milizie degli Hezbollah e dai militanti iraniani che sono riusciti a fiaccare la resistenza popolare. Un’ invasione della Siria a fianco del suo capo sanguinario è già in corso e su questa ingerenza sarebbe importante ragionare quando si chiede di difendere la pace.

La seconda guerra in corso è opera dei gruppi di Al Qaeda, che in Siria mirano a sostituire il regime di Assad con un regime fondamentalista islamico e che hanno introdotto pratiche barbare nella crisi siriana, come testimoniano le atrocità e i mezzi usati nei combattimenti.

Se si vuole che la giornata di pace indetta da Francesco scuota veramente le coscienze è dunque necessario ricordare queste verità per non cadere nell’ipocrisia.

Per smuovere il mondo e ottenere un impegno internazionale, sotto l’egida delle Nazioni Unite, che ponga fine ai massacri e all’uso di armi di distruzioni di massa è necessario non venire meno a un giudizio morale sulle responsabilità.

È questa in realtà la vera bomba che può cambiare il corso degli avvenimenti, ma che molti per viltà o interesse preferiscono non innescare.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
guerrapapa francescosiria
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni