Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Il Papa battezzerà mio figlio”, la felicità di una madre single di Roma

FILIPPO MONTEFORTE
Pope kisses baby at pro-ife demonstration "March for Life"
Condividi

Papa Francesco telefona ad una giovane donna sola incinta dopo che lei gli aveva scritto

Una storia come tante altre, lei incinta e lui sparisce, dice "non mi interessa" e lei, la futura mamma, ci pensa all'aborto, poi però pensa anche di chiedere aiuto e scrive al Papa. E Francesco ha alzato il telefono come suo solito per non far mancare una parola di speranza ad Anna Romano, originaria di Roma ma che ora vive ad Arezzo, autrice della missiva, che racconta al Corriere della Sera: «Ho visto un numero fisso di Roma, che non conoscevo, ho risposto e sono rimasta senza parole». Perchè a chiamare sarebbe stato proprio papa Francesco: «All'inizio ho pensato a uno scherzo, ma poi lui ha fatto riferimento alla lettera. E che gli avevo scritto lo sapevano solo la mia migliore amica e i miei genitori». Una telefonata che sarebbe stata breve, ma emotivamente molto intensa: «Mi ha detto di aver letto la mia lettera, che noi cristiani non ci dobbiamo far portare via la speranza – aggiunge Anna – Quando gli ho detto che volevo battezzare mio figlio, ma che avevo paura che non fosse possibile perché sono una ragazza madre, già divorziata peraltro, lui mi ha detto che se non avessi avuto un mio padre spirituale per il battesimo ci avrebbe pensato lui stesso ad impartire il Sacramento al mio piccolo». 

Ora lei non è più spaventata, e non si preoccupa se poi il Papa non riuscirà a battezzare il figlio in arrivo, ma quel gesto, quella attenzione è stato un atto di carità cristiana decisivo per lei. Dalla Sala Stampa intanto nessuna conferma o smentita. Padre Lombardi, portavoce della Santa Sede, «Le telefonate del Papa? Non ne sappiamo niente, sono cose private che decide solo lui. Mica ci avvisa se vuole chiamare qualcuno, a noi su questo non dice mai niente»

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni