Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Sono un non credente, ma se prego e mi pento dei peccati Dio mi perdona?

© luxorphoto/SHUTTERST OCK

padre Angelo Bellon, o.p. - Amici Domenicani - pubblicato il 28/08/13

11. Ma per quanto vero, non sarebbe ancora un pentimento salvifico.
La Sacra Scrittura dice in maniera categorica che “senza la fede è impossibile essergli graditi a Dio; chi infatti si avvicina a Dio, deve credere che egli esiste e che ricompensa coloro che lo cercano” (Eb 11,6).
Essere salvi comporta certamente la salvezza dall’inferno, ma nel suo risvolto positivo significa entrare in una vita di comunione con Dio, mediante la grazia.
Il paradiso è questo.
E chi non entra in un modo o nell’altro in comunione con Dio mediante la grazia sta fuori dal Paradiso, sta fuori dalla comunione con Dio.
La separazione da Dio si identifica con l’inferno.

12. Anche chi non è battezzato in un modo o nell’altro può entrare in comunione con Dio mediante la grazia.
Ma se uno non crede a Dio e alla sua ricompensa ha già attuato tra lui e Dio una separazione.

13. Potrei dire che tu sei a metà strada: speri nella ricompensa senza credere nell’esistenza di Dio.
Penso che sia già qualcosa, una premessa per poter rendere più limpida la tua intelligenza e giungere a co
noscere, ad amare e a possedere fin d’ora Colui che ha messo dentro di te la nozione e il desiderio di Sé.

14. Concludi scrivendo: “Le vorrei tanto assicurare le mie preghiere, ma credo che a Dio esse non risultino affatto gradite”.
Ti posso assicurare invece che gli sono gradite. Tutto quello che è buono, anche se non fosse ancora accompagnato dalla grazia, gli è gradito.
E ti ringrazio infinitamente se pregherai per me, soprattutto con il Pater e l’Ave Maria. Sono preghiere di una potenza infinita.
Io ti assicuro le mie.
Te le assicuro di vero cuore.
In particolare ti avrò un ricordo personale per te nel momento più alto della nostra religione cristiana: nella consacrazione durante la celebrazione  del Santo Sacrificio della Messa.

Intanto di cuore ti benedico.
A presto.
Padre Angelo

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
ateismofedepeccato

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni