Aleteia
martedì 20 Ottobre |
San Paolo della Croce
Chiesa

Papa Francesco chiama una donna argentina vittima di uno stupro

Il Sismografo - pubblicato il 27/08/13

"Lei non è sola e deve avere fiducia nella giustizia"

di Luis Badilla

Quando ho sentito la voce del Papa al telefono mi è sembrato di "essere stata toccata dalla mano di Dio": così una donna argentina, Alejandra Pereyra, di 44 anni, vittima di uno stupro da parte di un poliziotto, ha definito la conversazione di quasi 30 minuti avuta domenica 25 agosto con Papa Francesco. Alejandra ha raccontato ieri la sua esperienza e la sua emozione al Canale 10 dei servizi radio-televisivi dell'Università Nazionale di Córdova (UNC), Argentina, dicendo di aver scritto una mail al Santo Padre almeno dieci giorni fa per chiedere aiuto e per denunciare di essere due volte vittima di un'ingiustizia: da un lato oggetto di un abominevole stupro da parte di un poliziotto e dall'altro, dopo la sua coraggiosa denuncia, oggetto continuo di minacce, pressioni e perquisizioni da parte degli inquirenti.

Alejandra Pereyra, residente nella località di Villa del Rosario prosegue dicendo: "Ieri (NdR: domenica 25) alle 15.50 circa (10.50 in Roma) è squillato il mio cellulare e quando ho chiesto chi era mi sono sentita rispondere: "Il Papa. Sono rimasta pietrificata". Si trattò, aggiunge visibilmente commossa, di una "conversazione di fede e di fiducia. Il Papa ascoltò con molta attenzione il mio racconto. Ora farò di tutto per andare in Vaticano. Lui mi ha detto che mi avrebbe ricevuto".

La signora Pereyra ha sottolineato con forza e determinazione "le coperture giudiziarie" della sua denuncia, e in particolare, ha accusato il "fiscal" del distretto di Río Segundo, Luis Nazar, che a suo dire non l'avrebbe mai chiamata a dare la sua versione dei fatti mentre l'autore del reato non solo è libero ma ha avuto anche una promozione professionale.

"Ora so che non sono sola e mi alzerò in piedi nuovamente. Il Papa mi ha detto che non sono sola e mi ha chiesto di avere fiducia nella giustizia", commenta la signora Alejandra che dice inoltre di essere rimasta colpita dalla voce del Santo Padre. Infine, aggiunge: "Il Papa mi ha raccontato che riceve migliaia di lettere ogni giorno, ma che ciò che io gli avevo scritto lo aveva emozionato e gli aveva colpito il cuore".

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
papa francescostupro
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Religión en Libertad
Lo jihadista non è riuscito a decapitarmi: “C...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni