Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 30 Novembre |
Sant'Andrea
home iconChiesa
line break icon

Non commettere adulterio o non commettere atti impuri?

Simone Venturini - pubblicato il 21/08/13

Sul perché il sesto comandamento raccomandi la monogamia, ossia il rapporto sessuale limitato a due persone

Ci siamo mai chiesti cosa significa che la Bibbia – dal greco “ta biblia” (raccolta di libri) – sia il libro di Dio per il genere umano? Per gli ebrei, ancor oggi, significa che ciascun particolare, anche il più irrilevante, ha un significato preciso. Un significato nascosto persino nelle lettere che compongono le parole ebraiche dell’Antico Testamento. Per esempio, gli ebrei si chiedono perché la Bibbia non inizia con alef – la prima lettera dell’alfabeto ebraico – bensì con bet, la seconda. Sembra una questione futile, ma per gli ebrei non lo è.

Per essi, infatti, il testo più importante della loro religione non è quello della creazione (Genesi 1-2), che inizia con la lettera bet (bereshit “In principio … ” Genesi 1,1), ma i dieci comandamenti che iniziano infatti con una parola che contiene alef (anì adonai “Io sono il Signore tuo Dio … ” (Esodo 20,2 Deuteronomio 5,6). In effetti, i dieci comandamenti rappresentano non solo il vertice della religione ebraica, ma contengono altresì l’etica fondamentale voluta da Dio per l’intero genere umano. Almeno, per quegli uomini e donne che non vogliono correre il rischio di avere una legge appositamente costruita sui propri bisogni e necessità del momento.

Forse, sarebbe meglio dire che i dieci comandamenti rappresentano la base irrinunciabile per qualsiasi altra etica religiosamente orientata. Pensiamo per esempio al sesto comandamento “non commettere adulterio” (Esodo 20,14 Deuteronomio 5,18), erroneamente e forse banalmente inteso come “non commettere atti impuri“. Si tratta solo di una regola morale – oggi ormai inutile – oppure contiene una profonda verità umana da cui non si può prescindere? Occorre chiedersi cosa sia un rapporto sessuale tra due esseri umani. Nella Bibbia, l’uomo e la donna sono stati creati ad immagine e somiglianza di Dio (Genesi 1,26).




Leggi anche:
L’educazione sessuale secondo Dio? È nel sesto e nono comandamento

Si tratta di due parole ebraiche – immagine e somiglianza – che indicano come nell’uomo sia presente qualcosa che appartiene a Dio, cosa? Ciò di cui Dio stesso è composto, la sua eterea natura, in altre parole il suo spirito. Ebbene, quando un uomo si unisce alla donna, non avviene solo una fusione di corpi, ma anche e soprattutto di spiriti, ossia di anime (leggi 1 Corinti 6,16). Quindi, se ti unisci con più donne o più uomini, la tua anima, se vuoi la tua psiche si lega a quella di tutte quelle persone con cui hai avuto un rapporto sessuale. Perché tra esseri umani qualsiasi rapporto sessuale implica la trasmissione di caratteristiche psichiche dall’uno all’altro partner.


COPPIA BACIO AMORE

Leggi anche:
Una cosa sul sesso che è urgente diffondere

Ti può andar bene … magari hai fatto sempre all’amore con persone veramente a posto. Ma se tra queste c’era qualcuno o qualcuna che proprio a posto non era? Forse che la tua integrità psichica non ne sarà inficiata? C’è da riflettere perciò e non poco, prima di fare cose di cui ci si potrebbe un giorno pentire. Se poi siamo interiormente frammentati ed inquinati mai potremo apportare un contributo valido alla costruzione di un mondo veramente umano, giusto e vero. Ecco perché la famiglia è la prima cellula della società. Ecco perché, forse, il sesto comandamento raccomanda la monogamia, ossia il rapporto sessuale limitato a due persone, uomo e donna. Ed ecco perché i dieci comandamenti e non un altro testo sono al centro della religione ebraica ed anche cristiana.




Leggi anche:
Il Sesto Comandamento è per vivere una sessualità che sia dono per l’altro

Tags:
adulteriobibbiafamigliasessualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
CHRISTMAS MASS
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale anticipata: dopo il governo, ...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
MEDALLA MILAGROSA
Corazones.org
Pregate oggi la Madonna della Medaglia Miraco...
Philip Kosloski
A cosa somiglia davvero il Paradiso secondo s...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni