Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

GMG di Rio: Liguria, il raduno “parallelo” è ad Arenzano

@GMGRio2013
Condividi

Sarà una piccola “Gmg della Liguria” quella che potranno vivere tutti i giovani della regione tra il 27 ed il 28 luglio prossimi

Sarà una piccola “Gmg della Liguria” quella che potranno vivere tutti i giovani della regione tra il 27 ed il 28 luglio prossimi. Per coloro, infatti, che non potranno recarsi a Rio de Janeiro, la Pastorale giovanile ligure sta organizzando un grande evento ad Arenzano, vicino Genova, dove migliaia di ragazzi potranno unirsi spiritualmente, in collegamento diretto, alle celebrazioni presiedute dal Papa in Brasile. Isabella Piro ne ha parlato con don Nicolò Anselmi, responsabile della Pastorale giovanile della diocesi di Genova:

R. – Il sabato 27 luglio vivremo insieme un momento di preghiera con una fiaccolata per le strade di Arenzano, al termine della quale ci sarà la possibilità di accostarsi al Sacramento della Confessione. Quindi, ci trasferiremo in un’area-spettacoli, dove vivremo un momento di pre-Veglia in un’atmosfera di festa, con la musica. Poi, verso l’una di notte, secondo il fuso orario, ci collegheremo con Rio de Janeiro per partecipare alla Veglia presieduta dal Santo Padre. Speriamo anche di poter parlare con il nostro arcivescovo, il cardinale Angelo Bagnasco, e con un gruppo di giovani che sono in Brasile. Dopo di che, dormiremo all’addiaccio, sotto le stelle, sotto lo sguardo del Signore che dalle stelle ci guarderà, e poi al mattino, all’alba, celebreremo la Santa Messa, cui seguirà una catechesi tenuta da uno dei vescovi liguri. Infine, si potrà ancora seguire, sempre rispettando il fuso orario e quindi intorno alle 15, la Santa Messa conclusiva celebrata da Papa Francesco a Rio e quello che il Santo Padre vorrà dire ai giovani. Inoltre, quel fine-settimana, il 27 e 28 luglio, è anche la Festa dei Santi Nazario e Celso, che sono gli evangelizzatori della Liguria.

D. – Il tema della Gmg è “Andate e fate discepoli tutti i popoli”. Come aiutare i giovani a portare avanti questa missione?

R. – Oggi, c’è un tipo di missione particolare, che è quello della “missione uno ad uno”, nel senso del “vieni e vedi”. Ho visto tanti ragazzi che portano al Signore i loro amici, i loro compagni di classe, di università. Questo essere “pescatori di uomini” uno ad uno è senz’altro una strada percorribile e che porta frutti.

D. – Don Nicolò, Lei ha vissuto diverse Gmg. C’è un ricordo particolare che ci vuole raccontare?

R. – Io le ho vissute praticamente tutte, da Parigi (nel 1997 – ndr) fino a questa. Certo, le Gmg sono dei momenti di grazia e senz’altro i ricordi particolari riguardano i momenti di preghiera, di silenzio durante le Veglie. È una cosa abbastanza stupefacente, perché non è banale pensare che alcune centinaia di migliaia di persone restano in silenzio: è un invito all’interiorità. E poi, le confessioni: vedere centinaia di giovani in fila che si vanno a confessare non è che qualcosa che accade tutti i giorni.

D. – Secondo lei, quale sarà il valore aggiunto che questa Gmg riceverà dall’attuale Pontefice?

R. – Indubbiamente, questo suo carisma di immediatezza, semplicità, simpatia, di attenzione al quotidiano, di impegno contemporaneamente semplice e profondo, immediato e fortemente legato a Gesù ed allo Spirito, è un qualcosa che ha già fatto bene a tutti i nostri polmoni, ma lo farà ancora di più ai giovani che poi lo porteranno a casa per dare nuovo entusiasmo a tutte le nostre diocesi.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni