Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Giovanni Paolo II: santo nella primavera 2014?

© GIANCARLO GIULIANI/CPP
Condividi

Papa Francesco vorrebbe il parere definitivo di tutti i cardinali del mondo

I rumors dei giorni scorsi l’annunciavano per il prossimo ottobre, ma forse avverrà nella primavera del 2014 la canonizzazione di Giovanni Paolo II, a poco più di nove anni dalla sua morte (2 aprile 2005). La data del 20 ottobre per la canonizzazione del pontefice polacco era stata ipotizzata da Vatican Insider (19 marzo) in concomitanza con la festa liturgica del beato Wojtyla che ricorre il 22.
 
Veniva anche ipotizzato che Giovanni Paolo II sarebbe stato il primo santo proclamato da Bergoglio nel suo pontificato ma sono arrivati “primi” gli 813 martiri di Otranto e le due suore latinoamericanemadre Montoya e María Guadalupe García Zavala, canonizzate da papa Francesco il 12 maggio di quest’anno.
 
La canonizzazione del beato Karol Wojtyla è un evento al centro di “desideri ed attese”, aveva spiegato padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede all’agenzia Adnkronos ma «sono necessari alcuni atti formali, passaggi che non sono ancora stati fatti. Innanzi tutto un decreto di riconoscimento del miracolo e poi un Concistoro per decidere la data della canonizzazione».
 
Occorrono quindi due atti formali: riconoscimento del miracolo con decreto e Concistoro per decidere la data della canonizzazione. A fine aprile la consulta medica della Congregazione delle cause dei santi ha riconosciuto come “inspiegabile” la guarigione di una donna, attribuita a Giovanni Paolo II.
 
A questo proposito il settimale “Chi” propone la storia (riportata nell’articolo di Vatican Insider citato) di Josefa Natividad Zelaya, una donna, oggi settantenne, guarita dopo l’incontro con papa Wojtyla nella cattedrale di Nostra Signora di Luja’n a Buenos Aires. Una guarigione che l’allora arcivescovo della metropoli argentina Jorge Bergoglio riconobbe come miracolosa.      
 
Nei giorni scorsi è stato reso noto che anche la commissione dei teologi della Congregazione per le Cause dei Santi ha approvato il secondo miracolo di Giovanni Paolo II, compiuto dopo la beatificazione del 1 maggio 2011. Secondo fonti del quotidiano “La Repubblica” (18 giugno) “quando verrà reso noto il tipo di guarigione effettuato, la cosa stupirà molti”: così, infatti, un’alta fonte ecclesiastica ha spiegato il passo decisivo per la canonizzazione del beato Giovanni Paolo II.
 
L’ultimo passo, ribadisce Panorama (19 giugno), è l’approvazione da parte dei cardinali che fanno parte della congregazione delle cause dei santi in seduta plenaria prevista per i primi di luglio. Questo apre le porte alla convocazione del Concistoro e quindi alla canonizzazione che, anche per il settimanale, dovrebbe tenersi il 20 ottobre.
 
Di diverso parere l’agenzia Asca (25 giugno) che conferma per il 2 luglio la riunione della Congregazione per le cause dei santi per l’approvazione del secondo miracolo attribuito all’intercessione di Giovanni Paolo II ma prevede almeno un altro passaggio.
 
Prima della firma del decreto di riconoscimento del miracolo da parte di papa Francesco e della convocazione del Concistoro, la decisione dei cardinali e vescovi membri della Congregazione delle cause dei santi verrà sottoposta per un parere definitivo a tutti i cardinali del mondo e non solo a quelli che dimorano a Roma e nei dintorni, come previsto dalle norme canoniche (art. 98, c. 1, Regolamento generale della Curia romana). Andrebbe in questa direzione l’espressa volontà di papa Francesco.
 
Tale consultazione dovrebbe terminare entro la fine di settembre. A quel punto papa Francesco potrà convocare il Concistoro ordinario nel quale viene annunciata la data della canonizzazione che potrebbe tenersi entro dicembre.
 
In questo modo slitterebbe all’anno prossimo la data della canonizzazione di Karol Wojtyla che potrebbe avvenire nella prima domenica dopo Pasqua, festa della Divina Misericordia, che proprio Wojtyla istituì il 30 aprile 2000, all’atto della canonizzazione di suor Faustina Kowalska, la suora polacca a cui si deve la diffusione del culto della Divina misericordia.
 
La canonizzazione di Karol Wojtyla quindi potrebbe tenersi a Roma il 27 aprile 2014.
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.