Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconChiesa
line break icon

Giovanni Paolo II: santo nella primavera 2014?

©GIANCARLO GIULIANI/CPP

Chiara Santomiero - pubblicato il 26/06/13

Papa Francesco vorrebbe il parere definitivo di tutti i cardinali del mondo

I rumors dei giorni scorsi l’annunciavano per il prossimo ottobre, ma forse avverrà nella primavera del 2014 la canonizzazione di Giovanni Paolo II, a poco più di nove anni dalla sua morte (2 aprile 2005). La data del 20 ottobre per la canonizzazione del pontefice polacco era stata ipotizzata da Vatican Insider (19 marzo) in concomitanza con la festa liturgica del beato Wojtyla che ricorre il 22.

Veniva anche ipotizzato che Giovanni Paolo II sarebbe stato il primo santo proclamato da Bergoglio nel suo pontificato ma sono arrivati “primi” gli 813 martiri di Otranto e le due suore latinoamericanemadre Montoya e María Guadalupe García Zavala, canonizzate da papa Francesco il 12 maggio di quest’anno.

La canonizzazione del beato Karol Wojtyla è un evento al centro di “desideri ed attese”, aveva spiegato padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede all’agenzia Adnkronos ma «sono necessari alcuni atti formali, passaggi che non sono ancora stati fatti. Innanzi tutto un decreto di riconoscimento del miracolo e poi un Concistoro per decidere la data della canonizzazione».

Occorrono quindi due atti formali: riconoscimento del miracolo con decreto e Concistoro per decidere la data della canonizzazione. A fine aprile la consulta medica della Congregazione delle cause dei santi ha riconosciuto come “inspiegabile” la guarigione di una donna, attribuita a Giovanni Paolo II.

A questo proposito il settimale “Chi” propone la storia (riportata nell’articolo di Vatican Insider citato) di Josefa Natividad Zelaya, una donna, oggi settantenne, guarita dopo l’incontro con papa Wojtyla nella cattedrale di Nostra Signora di Luja’n a Buenos Aires. Una guarigione che l’allora arcivescovo della metropoli argentina Jorge Bergoglio riconobbe come miracolosa.      

Nei giorni scorsi è stato reso noto che anche la commissione dei teologi della Congregazione per le Cause dei Santi ha approvato il secondo miracolo di Giovanni Paolo II, compiuto dopo la beatificazione del 1 maggio 2011. Secondo fonti del quotidiano “La Repubblica” (18 giugno) “quando verrà reso noto il tipo di guarigione effettuato, la cosa stupirà molti”: così, infatti, un’alta fonte ecclesiastica ha spiegato il passo decisivo per la canonizzazione del beato Giovanni Paolo II.

L’ultimo passo, ribadisce Panorama (19 giugno), è l’approvazione da parte dei cardinali che fanno parte della congregazione delle cause dei santi in seduta plenaria prevista per i primi di luglio. Questo apre le porte alla convocazione del Concistoro e quindi alla canonizzazione che, anche per il settimanale, dovrebbe tenersi il 20 ottobre.

Di diverso parere l’agenzia Asca (25 giugno) che conferma per il 2 luglio la riunione della Congregazione per le cause dei santi per l’approvazione del secondo miracolo attribuito all’intercessione di Giovanni Paolo II ma prevede almeno un altro passaggio.

Prima della firma del decreto di riconoscimento del miracolo da parte di papa Francesco e della convocazione del Concistoro, la decisione dei cardinali e vescovi membri della Congregazione delle cause dei santi verrà sottoposta per un parere definitivo a tutti i cardinali del mondo e non solo a quelli che dimorano a Roma e nei dintorni, come previsto dalle norme canoniche (art. 98, c. 1, Regolamento generale della Curia romana). Andrebbe in questa direzione l’espressa volontà di papa Francesco.

Tale consultazione dovrebbe terminare entro la fine di settembre. A quel punto papa Francesco potrà convocare il Concistoro ordinario nel quale viene annunciata la data della canonizzazione che potrebbe tenersi entro dicembre.

In questo modo slitterebbe all’anno prossimo la data della canonizzazione di Karol Wojtyla che potrebbe avvenire nella prima domenica dopo Pasqua, festa della Divina Misericordia, che proprio Wojtyla istituì il 30 aprile 2000, all’atto della canonizzazione di suor Faustina Kowalska, la suora polacca a cui si deve la diffusione del culto della Divina misericordia.

La canonizzazione di Karol Wojtyla quindi potrebbe tenersi a Roma il 27 aprile 2014.

Tags:
miracolisanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni