Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“L’esorcismo, quando il diavolo gioca con la mente”

Condividi

Qual è il confine che separa la patologia psichiatrica dalla possessione demoniaca?

Continua ancora a tenere banco la notizia del presunto esorcismo compiuto da papa Francesco in occasione della messa di Pentecoste in piazza San Pietro che ha costretto la Sala Stampa vaticana a intervenire per correggere la lettura offerta da Tv2000 nel video fatto circolare in rete. Il “decano” degli esorcisti, padre Gabriele Amorth, intervenendo al programma di Radio2 “Un Giorno da Pecora” ha commentato il gesto compiuto dal papa domenica scorsa definendolo “un vero esorcismo” e affermando di conoscere quell’uomo.

Noi partiamo da qui per spiegare cosa sono gli esorcismi e riflettere sul sottile confine che può separare la possessione diabolica dalla patologia psichiatrica. Ospiti per questa puntata: don Gianni Sini, esorcista, autore di Quando parlo con il diavolo (Sugarco Edizioni); il prof. Luigi Janiri, psichiatra e docente ordinario di psichiatria all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma; Francesco Vaiasuso, per molti anni posseduto dal demonio, che ha raccontato la sua storia nel volume La mia possessione (Piemme), realizzato insieme al vaticanista Paolo Rodari. Conduce il giornalista di Radio Vaticana Fabio Colagrande.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.