Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Arte e Viaggi

Fra Alessandro Brustenghi, il tenore da Assisi

Aleteia - pubblicato il 16/05/13

Messo sotto contratto dalla storica casa discografica britannica “Decca”, ha venduto centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo

E' il primo religioso ad aver inciso un disco per una delle maggiori case discografiche mondiali. Eppure “trema” ancora quando gli chiedono di esibirsi in pubblico. Il suo disco Frate Alessandro. La voce di Assisi ha venduto centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo eppure dice di non essersi ancora abituato a “sorella notorietà”, anzi ne parla come di un “sacrificio”, e confessa di sentirsi piuttosto “chiamato a una vita semplice, ritirata con poche cose”.

Si chiama fra Alessandro Brustenghi è nato a Perugia nel 1978 e nel 2009 ha professato i voti come francescano. Tre anni dopo ha registrato l'album con la “Decca”, presso gli studi di registrazione di Abbey Road, dove erano di casa i Beatles. Dedica almeno un'ora di esercizi al giorno, insegna canto, suona l'organo, il pianoforte e ogni tanto si diletta al clarinetto.

In una intervista apparsa sul nuovo numero di Credere, fra Alessandro afferma di apprezzare tutta la musica dal gregoriano all'elettronica e di essere molto legato a Michael Jackson e in particolare alla canzone Unbreakable. “C'è un punto in cui dice: 'Anche se tu mi sotterrassi sotto tutto il dolore, io risalirò dalla terra ridendo' E' come se parlasse della risurrezione di Cristo”.

Ma come è nata la sua vocazione? “Da adolescente sentivo tanta confusione dentro di me – risponde fra Alessandro –. Ero idealista, ho vissuto l'esperienza della solitudine. A 17 anni circa, mentre studiavo alle superiori, mi sono ritrovato da solo, non avevo un progetto, qualcosa per cui vivere. Solo la musica aveva per me un senso, ma era una via di fuga. Allora mi sono ritirato in un bosco e ho gridato verso Dio: 'Se ci sei, fatti vivo, dammi un segno della tua presenza'. Non ero sicuro che mi avrebbe risposto, invece l'ho incontrato. Da quel momento Dio per me non è stato più un'idea, ma una presenza. Mi sono sentito amato. E' scomparsa la paura, tutto è diventato bello, ho scoperto di essere nelle mani di Dio”.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cantofrancescanimusica
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni