Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Stile di vita

Cardinal Bergoglio: negli umili la fede si radica di più

Aleteia - pubblicato il 22/03/13

Estratti di una intervista alla radio “La 96, Voz de Caacupé”

Il 1° novembre scorso, il cardinale Jorge Mario Bergoglio offriva una lunga intervista al sacerdote Juan Isasmendi per “La 96, Voz de Caacupé”, l’emittente della parrocchia della zona 21 di Barracas, una “villa miseria” della periferia di Buenos Aires. Questa semplice testimonianza riveste un’importanza straordinaria dopo la sua elezione come papa Francesco.


La parrocchia di Caacupé ha 13 cappelle, un centro di recupero per le dipendenze, una scuola professionale, una scuola secondaria, case per anziani e adolescenti, 8 mense comunitarie e un movimento per bambini e giovani composto da oltre 1.000 bambini e ragazzi della “villa”. Gestisce anche la radio “La 96, Voz de Caacupé” e il quotidiano “El católico” .



Padre, un’ultima cosa che mi sembrava bello condividere con la gente è il fatto che lei nel suo ministero come vescovo della diocesi ha un grande affetto e una grande dedizione per tutti i quartieri più poveri della nostra capitale. Cosa vi trova di prezioso, di buono?



In questi quartieri noto due cose che mi hanno sempre colpito, a cominciare da un grande senso di solidarietà. Una persona può essere un po’ arrabbiata con qualcuno, ma se c’è una necessità sorge immediatamente la solidarietà, e mi fa bene vederla. C’è meno egoismo che altrove.

Il secondo aspetto che mi colpisce è la fede: la fede per la Madonna, per i santi, per Gesù. Noto che sono tutti quartieri di fede, ed è vero. Gesù faceva sempre notare che dove c’è umiltà la sua presenza è più forte, no?

Gesù diceva che se non si diventa come bambini non si entra nel Regno. Bisogna diventare bambini, umili. Se non si è puri di cuore è difficile comprendere il Regno.


Quando si ha una vita così umile e di lavoro, si vive del proprio lavoro; il lavoro è ciò che ci dà la dignità, la fede si radica di più. Questi due aspetti mi hanno sempre colpito, la solidarietà e la fede. Uniamo questi due aspetti e cosa si ottiene? La capacità di fare festa. In questi quartieri si festeggia con gioia, perché la gente è allegra. E perché? Perché è solidale e ha fede.

“Padre, qui nessuno ha peccato”. “Amico, tutti commettiamo peccati, e qui si commetteranno come in qualsiasi altro posto”. Ma ci sono questi due aspetti, fede profonda e solidarietà, e quando le due cose si uniscono c’è allegria, no?

Padre, la ringraziamo molto per la sua visita e per le sue parole. La ringraziamo per tutto ciò che ha fatto e che fa, e per come è presente come un padre nella nostra  parrocchia. Le chiediamo ora qualche parola finale e la sua benedizione per la nostra gente e il nostro quartiere.



Chiedo con tutto il cuore che Gesù benedica tutti coloro che sono in ascolto, tutto il quartiere, che li benedica molto, che dia loro quello che chiedono di più, quello di cui hanno maggiormente bisogno. Prego per le loro intenzioni, perché Gesù li sostenga nel loro lavoro, nei momenti difficili, e perché la Madonna li custodisca e continui a custodirli. La Vergine è la Madre del quartiere. Gesù li benedica, Dio li benedica nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.



Amen. Molte grazie, padre. Molte grazie agli operatori che sono venuti a lavorare con noi. Un abbraccio a tutti e siamo sempre con voi, la 96, il suono che ci unisce, la voce di Caacupé.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
papa francesco
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni