Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Benedetto XVI, “Papa emerito” o “Romano pontefice emerito”

Condividi

I nuovi titoli di Joseph Ratzinger dopo la rinuncia

Dalle 20 del 28 febbraio il titolo di Ratzinger sarà “Papa emerito” e “Romano Pontefice emerito” e continuerà ad essere appellato come “Sua Santità Benedetto XVI”. Lo ha riferito il portavoce della Sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi in un briefing con i giornalisti. E' stato il Papa stesso, secondo quanto riferito da Lombardi, ad affermare “desidero chiamarmi così”.

Da Papa emerito Ratzinger non porterà più l'anello del pescatore (“ne userà un altro”) e verrà distrutto il sigillo per siglare i documenti. Potrà continuare ad usare la talare bianca ma senza la mantellina e non indosserà più le scarpe rosse ma semplici scarpe marroni. In proposito Lombardi, ha anche riferito un particolare curioso: il Papa dimissionario “ha molto apprezzato le scarpe che gli sono state donate l'anno scorso in Messico, a Leon, che trova molto comode”.

L'ultimo atto pubblico di Papa Benedetto XVI sarà “il saluto ai fedeli della diocesi di Albano dalla loggia del Palazzo di Castel Gandolfo'' alle 17.30 di giovedì 28 febbraio, appena dopo essere arrivato nella abituale dimora estiva dei pontefici.


Alle ore 20, con il cessare delle sue prerogative di capo della Chiesa cattolica, attorno a Ratzinger avverrà un passaggio formale di tipo simbolico: la Guardia svizzera lascerà il servizio alla porta del Palazzo apostolico di Castel Gandolfo e subentrerà a garantire la sua sicurezza la Gendarmeria.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.