Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 18 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

MasterChef: vince Tiziana, l’avvocato di Roma

Mirko Testa - pubblicato il 22/02/13

La cucina che parla di un'Italia gourmet attenta agli sprechi

A sorpresa a vincere la seconda edizione di MasterChef Italia è stata Tiziana Stefanelli, 41 anni, avvocato romano che si è aggiudicata così 100.000 euro in gettoni d’oro e la pubblicazione del proprio libro di ricette. A contendersi il titolo con lei l'informatico Andrea Marconetti e il creativo  Maurizio Rosazza Prin. A decretare la vincitrice sono stati Bruno Barbieri, Carlo Cracco e Joe Bastianich (La Stampa, 21 febbraio).

E' così calato il sipario sul talent show culinario in onda ogni giovedì sera da due mesi a questa parte su Sky Uno, che quest'anno ha fatto registrare numeri da capogiro, con punte che hanno sfiorato il milione di spettatori. Successo a furor di pubblico anche sui social network, dove il programma  ha scatenato accesi dibattiti, mentre durante la serata su Twitter l'hashtag #MasterChefIt ha dominato la classifica dei trend topic (Corriere della Sera, 21 febbraio).

MasterChef, dove spesso “il teatro, la capacità di creare tensione attraverso giudizi impietosi, attese senza fiato” servono a colmare i sensi esclusi (Avvenire, 15 dicembre 2012), ci parla soprattutto del boom del turismo eno-gastronomico, quando la cucina sbarca (e sbanca) in Tv e in libreria: “È il momento magico per le vie del gusto, con chef che fanno tendenza. Un fenomeno che – forzature e improvvisazioni a parte – arricchisce la cultura degli italiani, contribuisce a valorizzare prodotti e territori e ad affinare i palati di tutti. Così fra masterchef cotti e mangiati, ristoranti stellati e migliaia di agriturismi ecco l’Italia golosa e gustosa. L’Italia gourmet. L’Italia buona da mangiare” (Avvenire, 2 febbraio).

Ma in tempi di crisi, in cui si tira la cinghia e la parola sobrietà è il nuovo mantra quotidiano, MasterChef ha dato prova di saper prestare attenzione anche a questi aspetti: infatti grazie a una collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare Onlus, il cibo in più non utilizzato  durante le prove dei diciotto concorrenti in gara è stato raccolto e distribuito gratuitamente ad associazioni ed enti caritativi (Tempi, 14 dicembre 2012).

Tags:
cibocucina
Top 10
See More