Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconChiesa
line break icon

Come sarebbe un papato africano?

padre Dwight Longenecker - pubblicato il 16/02/13

Per quanto riguarda le questioni economiche, invece, gli africani si preoccupano della pace e della giustizia, ma vogliono sfidare le Nazioni occidentali sul loro continuo colonialismo economico. Quanto a povertà e ricchezza, per molti africani le preoccupazioni sono immediate: mio figlio mangerà oggi? C’è una scuola dove mia figlia possa andare? Mia madre e mio padre troveranno un ospedale? Un papato africano sottolineerebbe le reali necessità dei poveri e le ragioni globali della loro povertà. Gli africani vedono la lotta per l’uguaglianza dei diritti a un livello più profondo ed essenziale. Vogliono il diritto di guadagnarsi da vivere, il diritto di mangiare tutti i giorni, il diritto di avere un alloggio e l’accesso all’acqua potabile.

Bisogna poi ricordare che il papa non è un leader politico, un uomo di Stato, un diplomatico, un economista o un assistente sociale. È il leader spirituale di un miliardo di cattolici in tutto il mondo. Un papa africano, se educato in Occidente, equilibrerebbe un’istruzione occidentale razionale con una fede viva nel cattolicesimo come religione rivelata a livello soprannaturale. Il cortese ed educato liberalismo dell’Occidente non si adatta a molti africani per i quali la religione è essenzialmente una transizione tra questo mondo e quello che verrà. Un papa africano aiuterebbe i cattolici a ricordare che la loro fede riguarda, prima e al di sopra di tutto, la battaglia tra il bene e il male e la lotta per la salvezza dell’anima.

Questo cambiamento di prospettiva è forse il più grande dono che un papato africano porterebbe alla Chiesa e al mondo. Sarebbe un dono di luce venuto dal cuore delle tenebre e un dono di rinnovamento per una cultura europea invecchiata, fredda e che ora è diventata il nuovo cuore delle tenebre.

  • 1
  • 2
Tags:
africapontificato
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni