Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Marciano di Siracusa
home iconNews
line break icon

Le reti sociali non sostituiscano la comunicazione personale

Vatican Insider - pubblicato il 17/12/12

Lo sviluppo integrale si fonda anche sulle relazioni umane


Oggi più che mai, i giovani hanno bisogno di un'educazione nella verità e alla verità, privilegiando i rapporti personali.


L'emergenza educativa è uno degli argomenti che stanno più a cuore a papa Benedetto XVI, come ha ribadito ancora una volta nel discorso che ha rivolto il 13 dicembre a sei nuovi ambasciatori non residenti presso la Santa Sede.

Il diritto a un'educazione ai giusti valori, ha sottolineato, non deve mai essere negata o dimenticata. E soprattutto, in un momento in cui le reti sociali tendono a “sostituire gli spazi naturali della società e della comunicazione, occorre puntare sulle relazioni umane, sulla promozione di una “sana antropologia” e  sull'educazione “nella verità e alla verità”, così come “al senso dell'impegno e delle perseveranza nelle difficoltà”  (Korazym.org, 13 dicembre).

L'educazione è stata ovviamente anche l'argomento chiave del Convegno nazionale degli educatori dell'Azione cattolica dei ragazzi e del settore giovani di Ac, svoltosi a Roma sul tema “Collaboratori della vostra gioia. La passione di educare insieme”, per ricordare che “chi ama educa”. Nella sua omelia, monsignor Mariano Crociata, segretario generale della CEI, ha sottolineato che educare è “favorire una relazione personale con e un cammino verso la figura di una vita corrispondente alle aspirazioni più profonde del cuore” (Vatican Insider, 16 dicembre).

Allo stesso modo, ha indicato che non può esserci educazione senza gioia, intendendo non quella che risiede nell’educatore, ma la gioia di cui questi può essere soltanto “testimone e collaboratore”, facendola intravedere perché egli per primo la porta nel cuore e la condivide affinché essa aiuti chi la sta ancora cercando a riconoscerla in sé. 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni