Aleteia

“Scandalo”per i nostri giorni: 3 croci sui grattacieli di New York

Condividi
Commenta

Pasqua 1956: una scena oggi impensabile che ci ricorda quanto il cristianesimo sia stato sistematicamente sterminato

Nella Pasqua 1956, le tre croci del Calvario vennero ricordate in un luogo che oggi sembrerebbe semplicemente impossibile: Manhattan, il trono mondiale della finanza, che illuminò tre dei suoi grattacieli con il simbolo del cristianesimo.

La persecuzione perpetrata oggi contro i cristiani in tutto il mondo, anche in Occidente, rende impensabile questa scena fotografata appena 61 anni fa.

La persecuzione implacabile contro i cristiani, che fin dall’inizio ha fatto crescere la Chiesa irrigata con il sangue dei santi martiri, continua a far sì che i cristiani siano ancora, in pieno 2017, i membri della religione più attaccata del pianeta, con il maggior numero di vittime a causa della fede.

Anche Papa Francesco ha denunciato la persecuzione dei cristiani in un video toccante.

“Vi faccio una domanda: quanti di voi pregano per i cristiani che sono perseguitati?”, chiede il pontefice nel video.

“Vi incoraggio a farlo con me, perché sperimentino il sostegno di tutte le chiese e comunità nella preghiera e attraverso l’aiuto materiale”.

Condividi
Commenta
Questa storia ha come tag:
cristiani perseguitatinew yorkpasqua
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni