Aleteia

Miracolo di Padre Pio: ha guarito un tumore e ha convertito un’intera parrocchia ortodossa al cattolicesimo!

Public Domain
Condividi
Commenta

Per sua intercessione, la madre di un sacerdote ortodosso rumeno è guarita da un tumore terminale. E questo è stato solo l'inizio della storia...

Sono innumerevoli le testimonianze sul santo di Pietrelcina, anche se solo una parte di queste è registrata nei libri, come Padre Pio di José Maria Zavala.

Tra le testimonianze, quella di una comunità ortodossa della Romania colpisce in modo particolare perché, oltre a curare un tumore in fase terminale che affliggeva la madre di un sacerdote ortodosso, l’intercessione di San Padre Pio ha portato alla conversione di un’intera parrocchia ortodossa al cattolicesimo. E non è tutto: il parroco e i parrocchiani hanno anche costruito una chiesa dedicata al santo e un ospedale per i malati terminali della regione.

Un tumore terminale che è stato solo l’inizio del miracolo

Nel 2002, alla madre del sacerdote ortodosso Victor Tudor, Lucrecia, è stato diagnosticato un tumore al polmone già in stato di metastasi. I medici le avevano dato solo pochi mesi di vita. Il fratello di padre Victor, Mariano, pittore specializzato in iconografia, abitava a Roma ed è riuscito a far sì che la madre venisse assistita da un medico italiano, che ha detto di poter intervenire solo con farmaci per alleviare il dolore.

Lucrecia ha trascorso un periodo con Mariano a Roma per ulteriori esami, e lo accompagnava quando andava a lavorare nella chiesa cattolica in cui doveva eseguire un mosaico. Mentre il ragazzo lavorava, Lucrecia ammirava la chiesa e le immagini al suo interno.

È stato allora che una statua collocata in un angolo della chiesa ha richiamato particolarmente la sua attenzione. Era quella di Padre Pio.


LEGGI ANCHE: Alla scoperta dei miracoli sconosciuti di San Pio


Mariano ha raccontato brevemente alla madre la storia del santo di Pietrelcina, e nei giorni seguenti si è accorto che la madre passava buona parte del tempo seduta di fronte alla sua immagine, parlando con la scultura come se fosse una persona.

Due settimane dopo, madre e figlio sono tornati in ospedale per un nuovo esame e hanno avuto un’enorme sorpresa: il cancro, che era in fase terminale, era semplicemente scomparso.

L’ortodossa Lucrecia aveva chiesto l’intercessione di Padre Pio ed egli aveva risposto.

Il miracolo che ha fatto miracoli

“La guarigione miracolosa di mia madre, operata da Padre Pio a favore di una donna ortodossa, mi ha colpito”, ha testimoniato padre Victor, che fino a quel momento non conosceva la vita di Padre Pio ma da allora è passato ad ammirarlo immensamente. Il sacerdote ha quindi raccontato il miracolo ai suoi parrocchiani.

“Tutti conoscevano mia madre, sapevano che era andata in Italia per tentare un’operazione e che è tornata a casa guarita senza che nessun medico l’avesse operata”.

Il miracolo stava trasformando non solo la vita della famiglia Tudor, ma anche quella di tutta la comunità ortodossa della parrocchia, che ha iniziato a conoscere e ad amare sempre più Padre Pio. “Leggevamo tutto ciò che trovavamo su di lui. La sua santità ci conquistava”.


LEGGI ANCHE: Dei rarissimi filmati sulla vita quotidiana di Padre Pio


La conversione di un’intera parrocchia

Anche altri malati della parrocchia hanno ricevuto grazie straordinarie per intercessione di Padre Pio. I quasi 350 parrocchiani, insieme al loro parroco ortodosso, hanno allora deciso di diventare cattolici. Oggi appartengono al rito greco-cattolico della Romania, e anche se la loro vita è stata trasformata devono ancora affrontare grandi prove di fede.

In un’intervista rilasciata a Padre Pio TV, il parroco ha riferito che lui e la sua parrocchia hanno dovuto affrontare “numerose difficoltà”, anche politiche e perfino a livello di polizia, quando hanno deciso di diventare cattolici in un Paese ortodosso con un passato comunista.

I nuovi cattolici, però, non solo non si sono scoraggiati, ma hanno anche avviato la costruzione di una chiesa dedicata a Padre Pio, affrontando nuove sfide di ogni tipo, da quelle finanziarie a quelle burocratiche, oltre all’assenza della propria chiesa durante la costruzione (sono arrivati a celebrare la Messa in strada nonostante il gelo dell’inverno locale).

Padre Victor ha fatto nuovamente ricorso a Roma per ricevere aiuto e ha riferito le sue difficoltà a un vescovo, che gli ha chiesto: “Chi sarà il patrono della sua chiesa?” Sentendo che sarebbe stato Padre Pio, il vescovo ha sorriso e lo ha tranquillizzato dicendo: “Padre Pio stesso costruirà quella chiesa”.

Il miracolo continua

Di fatto, oggi la chiesa è una realtà, e per padre Victor è un altro miracolo: “Ho sentito che Padre Pio ha aiutato me e i miei fedeli. È un segno di fede”.


LEGGI ANCHE: La piaga più dolorosa che San Pio rivelò in vita solo a Wojtyla


Il sacerdote rumeno è andato oltre, e ha fondato anche un ospedale per malati in fase terminale, pazienti senza risorse e anziani abbandonati.

Se continuano ad esserci delle difficoltà? Molte. Enormi. Se padre Victor continua a contare sull’intercessione di Padre Pio? Finora non è mai rimasto deluso.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Condividi
Commenta
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni