Aleteia

Drag: vince il blasfemo e l’irriverente

© criben / Shutterstock
Condividi
Commenta

Il voto popolare fa vincere una performance che ridicolizza la religione cattolica

È accaduto a Gran Canaria (Spagna), dove in occasione del Carnevale si celebra un galà, il Gala Drag Queen, in cui in modo divertente e un po’ trasgressivo si offrono varie performance con travestimenti, video e canzoni.

Questa volta, però, il Gala Drag Queen è un po’ sfuggito di mano. Si voleva essere trasgressivi e si è finito per essere irriverenti, aggressivi e blasfemi nei confronti dell’elemento religioso e della Chiesa cattolica. A un certo punto è infatti apparso uno dei gruppi concorrenti e si sono visti una Madonna che si denudava e un Cristo che scendeva dalla croce con parole provocatorie. Un insulto al sentimento religioso.

Nell’esibizione appaiono vari elementi che ridicolizzano le convinzioni cattoliche.

Arrivato il momento della decisione finale e di sapere chi avrebbe vinto il galà, la giuria non ha voluto premiare una performance così aggressiva, ma alla fine la proposta blasfema (Drag Sethlas) ha vinto per il voto del pubblico presente e di quello che votava per telefono. L’irriverente, il blasfemo, l’insulto… è risultato vincitore.

Nelle reti sociali non si è tardato a commentare l’accaduto, e sono già molti quelli che hanno visto in questo galà una mancanza di rispetto nei confronti della religione cattolica e dei credenti.

Anche il vescovo delle Canarie ha espresso la propria opinione al riguardo: “Sto vivendo il giorno più triste del mio periodo alle Canarie”, dopo aver visto “migliaia di persone che gridavano, applaudivano e votavano via telefono”, ha confessato monsignor Francisco Cases in un comunicato.

“Nel galà Drag del Carnevale di Las Palmas de Gran Canaria ha trionfato la frivolezza blasfema. Ha trionfato nei voti e negli applausi di una folla infervorata”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Condividi
Commenta
Questa storia ha come tag:
blasfemiacarnevaledrag queen
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni