Spiritualità

La preghiera di Geremia per crescere nella consapevolezza della propria fragilità

La preghiera di Geremia per crescere nella consapevolezza della propria fragilità

2Happy - Shutterstock

Questa breve ma intensa preghiera di Geremia può essere utilizzata ottimamente come preghiera della sera: è un testo che aiuta la consapevolezza dell’uomo rispetto al proprio cammino di ogni giorno; consapevolezza della propria fragilità, ma anche della pace che viene dall’amore di Dio.

 

Lo so, Signore, che l’uomo non è padrone della sua via,
non è in potere di chi cammina il dirigere i suoi passi.

 Correggimi, Signore, ma con giusta misura,
non secondo la tua ira, per non farmi vacillare.

 

 

Xavier Borderie

Mirko Testa

Immigrato digitale, classe '78. Venuto al mondo a due passi dalla Cattedrale di San Giovanni, si laurea a Roma in storia economica e sociale del Medioevo. Dopo la passione bruciante per gli studi polverosi, abbandona le pergamene del '300 per il taccuino. Da sempre pendolare immobile, studia il tedesco per leggere Rilke, l'inglese per Keats, ma sogna di poter gustare la poesia haiku e i versi raffinati di Nizar Qabbani. Comincia a scalciare nella rivista statunitense Inside the Vatican, cura la traduzione di alcuni pamphlet e i contenuti del sito web dell'Acton Institute, fa qualche comparsata sulle pagine culturali de L'Occidentale e guida per sette anni l'edizione italiana dell'agenzia ZENIT. Ad Aleteia, è editor per l'italiano. Nel tempo libero incrocia i guantoni, suona il blues e impara a fare il padre.
Pubblicità
Pubblicità
LOADING...