Società

Freddo, l’appello di S. Egidio per una raccolta di coperte

La comunità: insufficienti i ripari per i senza dimora. In crescita la solidarietà, ma le istituzioni allarghino la rete di protezione per chi vive in strada

Freddo, l’appello di S. Egidio per una raccolta di coperte

Di fronte all’arrivo, ampiamente previsto, del freddo e la non sostenibilità delle condizioni di vita in strada, la Comunità di Sant’Egidio lancia un appello per una raccolta straordinaria di coperte, sacchi a pelo e altri aiuti ai senza dimora che in questi giorni sono particolarmente a rischio in tutte le città italiane (informazioni per come aiutare su http://www.santegidio.org). Saranno distribuiti durante le cene itineranti, che la Comunità svolge durante tutto l’anno portando bevande e pasti caldi, e in alcune visite straordinarie che saranno effettuate per l’emergenza delle prossime ore.

La larga solidarietà vissuta a Natale – quando, con la collaborazione di tanti volontari, i pranzi con i poveri promossi da Sant’Egidio hanno coinvolto oltre 40 mila persone in Italia – dimostra che cresce il numero di chi desidera contribuire alla costruzione di città più umane. Rappresenta al tempo stesso una domanda pressante alle istituzioni perché migliorino la rete di protezione sociale nei confronti di chi ha bisogno, a partire dai ripari notturni per i senza dimora.

Maggiori informazioni su www.santegidio.org

Pubblicità
Pubblicità
LOADING...