Spiritualità

La direzione spirituale è per chiunque?

Consigli a un neocattolico su come e perché cercare un direttore spirituale

La direzione spirituale è per chiunque?

Jérémie Lusseau / Hans Lucas via AFP

Cara Katrina,

adoro la tua rubrica su Aleteia. Sono cattolico da relativamente poco tempo – non sono trascorsi neanche due anni da quando ho ricevuto la Confermazione -, e vedo le persone menzionare di tanto in tanto la direzione spirituale. Nell’articolo che ho letto oggi suggerivi a chi ti scriveva di cercare un direttore spirituale.

In primo luogo, cos’è un direttore spirituale? È sempre un sacerdote? Cosa fa? Come sai se ne hai bisogno? Come fanno i sacerdoti ad avere tempo per questo? C’è qualsiasi altra cosa che vuoi aggiungere al riguardo? La questione non è mai uscita nel Rito di Iniziazione Cattolica per Adulti, quindi non so nemmeno se nella mia parrocchia sia prevista.

Grazie per il tuo aiuto.

Anonimo di Seattle


Caro Anonimo,

Un direttore spirituale è qualsiasi persona – sacerdote, diacono, religioso o perfino laico – che ha ricevuto una formazione speciale per offrire direzione spirituale a qualcuno che cerca di crescere nella santità e di discernere la volontà di Dio nella sua vita. Anche se un direttore spirituale non dev’essere sempre un sacerdote, personalmente raccomando di avvalersi solo di uomini ordinati o di membri di una comunità religiosa. Condivido l’apprensione di Patrick Madrid sul fatto di ricevere direzione spirituale da un laico.

“Negli ultimi 25 anni o giù di lì, ho notato con smarrimento una sfortunata tendenza negli Stati Uniti, per la quale un numero crescente di laici si arroga il titolo di ‘direttore spirituale’. La ritengo una cosa sfortunata perché, tranne rare eccezioni, i laici non sono qualificati o competenti per fungere da direttori spirituali.

Perfino i laici formati in Teologia non hanno i requisiti necessari per essere direttori spirituali”.

Anche se ho le mie apprensioni personali sui laici, è importante non escluderli del tutto. Non si può neanche assumere che ogni sacerdote o membro di una comunità religiosa sia un direttore spirituale eccellente. Svolgi una ricerca e trova le sue credenziali.


APPROFONDISCI: Il direttore spirituale deve essere un sacerdote?


Penso che sia anche importante notare la differenza tra la vera direzione spirituale e il bisogno di consigli spirituali generali. New Advent definisce la direzione spirituale come “…quella funzione del ministero sacro attraverso la quale la Chiesa guida i fedeli al raggiungimento della felicità eterna. È parte della missione affidatale da Cristo: ‘Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni…, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato” (Matteo 28, 19-20). La Chiesa esercita questa funzione sia nel suo insegnamento pubblico, a parole o per iscritto, che nella guida privata delle anime in base alle loro necessità individuali, ma è la guida privata che viene in genere intesa con la definizione ‘direzione spirituale’”.

Quando suggerisco a qualcuno di parlare con un sacerdote, in genere ha solo bisogno di guida o consigli su una questione particolare. Un’unica visita a un sacerdote è in genere tutto ciò che è richiesto. La direzione spirituale è generalmente riservata agli individui che si interrogano su una vocazione, il che può rendere difficile per chiunque non discernere la vita religiosa per trovare un buon direttore spirituale. Questo avviene semplicemente perché alla maggior parte di noi un direttore spirituale non serve. Il laico “comune” può avvalersi di qualche buon consiglio da parte di un sacerdote una volta o due, quando ne rileva la necessità.

Raccomando direttori spirituali solo alle persone che hanno bisogno di una direzione regolare per rimanere sulla via della santità perché altrimenti potrebbero correre il rischio di abbandonare la retta via. Anche le persone che desiderano crescere nella santità e vogliono vivere nella massima perfezione permessa dal loro stato di vita possono voler cercare una direzione regolare. Fondamentalmente, se c’è un’area specifica e costante della tua vita spirituale che dev’essere affrontata, allora è il momento di prendere in considerazione un direttore spirituale.


LEGGI ANCHE: Qual è il ruolo di un direttore spirituale?


Se pensi che potresti aver bisogno di un direttore spirituale, inizia chiamando il tuo parroco. In base alla mia esperienza, i parroci hanno in genere una breve lista di nomi a cui indirizzare, perché hai ragione, generalmente non hanno il tempo di offrire questo tipo di direzione a lungo termine, ma quasi sicuramente conoscono qualcuno che può farlo. Puoi anche chiamare la tua diocesi per avere referenze o chiamare un centro locale per ritiri o qualsiasi comunità religiosa della tua zona, soprattutto se sei incline a un carisma particolare.

Per ulteriori letture, penso che Jennifer Fulwiler abbia scritto un ottimo contributo che potrebbe piacerti, nel quale parla di come trovare un buon direttore spirituale e di cosa puoi discutere con lui. Mi piace anche l’approccio alla direzione spirituale dell’Our Sunday Visitor.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pubblicità
Pubblicità
LOADING...