Aleteia

L’arte dell’amicizia: bisogna sempre fare il primo passo

Stocksy
Condividi
Commenta

Le anime gemelle esistono davvero...

L’esistenza delle anime gemelle non è così rara come pensavo. È meraviglioso essere capaci di scoprire che al mondo ce ne sono abbastanza.
Anne Shirley, Anna dai Capelli Rossi – L.M. Montgomery

Da quando ho letto da piccola il libro di Anna dai Capelli Rossi ho sognato di incontrare la mia anima gemella, una come Anna.

Tutti sogniamo un’amicizia vera e grande, ma la maggior parte di noi non ha idea di come trovarla.

Le mie amicizie d’infanzia sono state splendide: erano forti e pensavo che sarebbero durate tutta la vita, ma come accade in genere sono terminate con l’infanzia, o quasi contemporaneamente al cambiamento di scuola. In posti nuovi conosci persone nuove e ti fai nuove amicizie. Quando ho terminato gli studi e sono “volata” per il mondo, mi sono tuttavia resa conto di quanto sia difficile trovare degli amici. Quelli con cui ci si può prendere un caffè o andare in palestra. Vere anime gemelle – nel bene e nel male –, che gioiscono dei miei successi e mi abbracceranno quando arriveranno i periodi negativi.

Dopo innumerevoli conversazioni con donne di ogni età, ho capito di non essere l’unica – anche loro pensano e sentono lo stesso. Quando finiamo di studiare – ci sposiamo, abbiamo dei figli, iniziamo a lavorare – aumenta il numero delle responsabilità. Gli incontri con gli amici sono sempre meno frequenti, e tenersi in contatto diventa sempre più difficile.

Dopo un po’ di tempo ci rendiamo conto che il numero dei nostri amici diminuisce. Vogliamo cambiare la situazione, incontrarci per parlare, ma non abbiamo idea di come farlo. Come conciliare l’amicizia con le occupazioni e le sfide di tutti i giorni?

Tranquille, non è così difficile! Ecco qualche consiglio che vi aiuterà a trovare la vostra anima gemella, o semplicemente qualcuno con cui trascorrere un momento piacevole.

Guardatevi intorno…

Una volta ho conosciuto Liz, che mi disse che la prima persona con cui aveva fatto amicizia dopo aver cambiato quartiere era stata il cameriere con cui parlava mentre prendeva ogni giorno il caffè. “Puoi trovare amici ovunque, basta cercarli”, mi disse. “E ovviamente devi prendere coraggio per intavolare una conversazione”.

Io faccio lo stesso. In questo modo ho fatto amicizia con il mio insegnante della palestra. Assistevo alle sue lezioni da oltre un anno quando abbiamo iniziato a parlare, anche attraverso Internet, prima sulla ginnastica e poi sulla vita. Poco tempo fa sono andata al suo matrimonio.

Se non siete aperti alla gente, anche in luoghi apparentemente poco propizi per intavolare dei contatti, potete perdere l’opportunità di trovare una bella amicizia…

Quando deciderete di guardarvi intorno in cerca di amici, iniziate dalle persone che conoscete perché le vedete tutti i giorni. Forse non in tutte troverete l’anima gemella, ma chi può dirlo?

Fate uno sforzo, anche piccolo, anche a costo della vostra comodità.

Conoscere una persona nuova è una cosa, mantenere l’amicizia per non perderla è un’altra. Bisogna sempre fare il primo passo, anche se lo si può fare in modi diversi.

Qualche tempo fa ho iniziato a chattare con Elizabeth. Dopo un po’ di tempo mi sonoo resa conto che non solo avevamo gli stessi interessi, ma la pensavamo allo stesso modo, e in generale avevamo molto in comune.

Nonostate questo ero molto nervosa al momento di darle i miei contatti, e ancor di più quando ho suggerito che sarebbe stato positivo incontrarci di tanto in tanto per prendere un caffè. Alla fine, quando ci siamo incontrate, l’ho ringraziata e lei mi ha detto: “Oggi non è tanto facile trovare degli amici. Non volevo perdere questa occasione”.

La storia di Morgana è diversa. Si è trasferita con il marito in una città sconosciuta in cui lui ha trovato il suo lavoro ideale. Cercando amici ha partecipato anche ad attività alle quali in altre circostanze non avrebbe mai neanche pensato, ma anche i laboratori più particolari, come quello per imparare a fare i biscotti, sono stati un’opportunità per lottare contro la sua introversione e il desiderio di chiudersi in casa.

Vale la pena di conoscere persone giovani e anziane, perché l’amicizia non ha età. Gli anziani possono condividere la loro saggezza e la loro esperienza. Una delle amicizie più belle che ho è con una signora molto più grande di me. Posso sempre contare su di lei perché mi ascolti e mi consigli. Dall’altro lato, gli amici più giovani possono confidare in me, e la loro freschezza mi ringiovanisce.

Confidate nel vostro istinto

A volte quando incontrate qualcuno sembra tutto molto naturale. Avete molte cose di cui parlare, vi fanno ridere le stesse cose e ogni due o tre dite “Anch’io!” Anche se è la prima volta che vi vedete, vi congedate come vecchi amici. Ma non è sempre così semplice.

Varie volte, grazie ai miei sforzi, sono riuscita a far sì che un rapporto informale o ufficiale si trasformasse in un’amicizia calorosa. Altre volte, tuttavia, malgrado tutti i miei tentativi e il mio impegno non ha funzionato, fino a quando un giorno mi sono resa conto del fatto che non devo essere amica di tutti e non tutti devono essere miei amici, e ho provato un enorme sollievo. Anche se ho un rapporto stretto con qualcuno, non dev’essere sempre un’amicizia e non bisogna lottare per averla a tutti i costi.

Verificate se provate le stesse cose

Il punto di forza principale della mia amica Molly è la sua sensibilità. Quando l’ho conosciuta ho sentito di entrare nel suo mondo chiuso. Le ho chiesto come trova gli amici e mi ha risposto che già durante il primo incontro indaga per vedere se quello che è importante per lei lo è anche per la persona con cui sta parlando. Sono contenta di aver superato la prova.

Come Molly, mi sono resa conto che quando si inizia a raccontare qualcosa di importante della propria vita a qualcuno questi in cambio racconta qualcosa della sua. È ovvio che durante il primo incontro non raccontiamo al nostro interlocutore tutta la nostra vita, ma possiamo dirgli qualcosa di interessante per cominciare bene.

Capite cosa volete

Quando cercate un’amicizia dovete sapere cosa aspettarvi, quali amici state cercando e che tipo di amico/a potete essere voi. Per quasi tutte le donne con cui ho parlato, è importante determinare se qualcuno ha un carattere introverso o estroverso.

Alcuni cercano persone con cui si possa parlare seriamente di vari temi, altri preferiscono persone spontanee per divertirsi un po’. È importante trovarsi bene, perché maggiore è la sensazione di benessere, maggiore è la probabilità che l’amicizia sopravviva.

Abbiate pazienza

È raro che la vera amicizia nasca in un attimo. Anche quando promette di essere la più grande, c’è bisogno di tempo per arrivare a conoscere qualcuno e a permettergli di conoscerci. Personalmente, cerco di incontrare o almeno di parlare con i miei amici abbastanza regolarmente. Se qualcuno ha un problema o deve prendere una decisione importante, non mi dimentico di chiedergli qualcosa al riguardo nella conversazione successiva.

Le nuove amicizie sono sempre emozionanti e gradevoli, ma solo in quelle che hanno resistito alla prova del tempo c’è qualcosa di speciale. In esse si condividono ricordi di momenti difficili e innumerevoli conversazioni. Bisogna prendersi cura di questi rapporti, perché come ho sentito dire una volta la medicina migliore per la solitudine è l’amicizia.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Questa storia ha come tag:
amicizia
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni