Aleteia

Ritorna il Festival della Dottrina Sociale della Chiesa

Condividi
Commenta

Saranno le parole di Papa Francesco in un video messaggio ad aprire i lavori del sesto Festival della Dottrina sociale della Chiesa, giovedì 24 novembre alle 20.30 nell’auditorium del Cattolica Center di Verona. Seguirà l’intervento di monsignor Dario Edoardo Viganò, Prefetto per la Segreteria della comunicazione della Santa Sede, dal titolo “La pervasività dei media che tipo di relazioni permette?”. 

Il festival, in programma dal 24 al 27 novembre, è ideato e coordinato da Fondazione Toniolo, e affronta quest’anno il tema “In mezzo alla gente” per rispondere in maniera precisa alle tante domande e ai dubbi di una società in rapido cambiamento. 

«Anche quest’anno – ha evidenziato monsignor Adriano Vincenzi, presidente della Fondazione Toniolo di Verona e coordinatore del Festival – apriremo i lavori con il video messaggio di Papa Francesco, il cui pensiero è sempre attuale e innovativo. La novità di questa VI edizione è che la manifestazione si svolgerà in luoghi diversi: in aziende ospedaliere, nelle scuole, nelle fabbriche, per dimostrare anche concretamente di volere essere “in mezzo alla gente”. Nei mesi scorsi abbiamo preparato il festival con eventi in tutta Italia, da Asti a Palermo. La CEI ha scelto di proporre la giornata riservata agli imprenditori come momento di preparazione alla Settimana sociale dei cattolici italiani che si terrà a Cagliari l’autunno del prossimo anno». 

Il festival, alla sua sesta edizione, si pone come un intreccio tra alcuni attori della vita sociale: imprenditori, avvocati, medici, operai, commercialisti, giovani, insegnanti. Da questi incontri può nascere una nuova progettualità: «Come oggi si percepisce la sfiducia – spiega monsignor Vincenzi – perché non potremmo invece far percepire la fiducia? Proviamo a cambiare la percezione della realtà». Occorre, dunque, qualcosa di nuovo «che non sarà il risultato dell’isolamento, ma un bene che esce dalla dimensione relazionale. Il futuro si gioca su questo: mettere in relazione le buone pratiche, l’operatività virtuosa, la creatività, e con questo costruire quel che ancora non c’è».  

I soggetti promotori del VI Festival della DSC sono: Fondazione Toniolo, Fondazione Segni Nuovi, Fondazione Cattolica Assicurazione, UCID, Confcooperative, ACAI, Gruppi della Dottrina Sociale della Chiesa, Collegamento Sociale Cristiano, Movimento Studenti Cattolici, Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice.  

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni