Famiglia

13 versetti biblici che possono aiutare il tuo matrimonio

Anche coppie che non professano una religione possono trovare nella Bibbia validi orientamenti per superare le crisi coniugali

Catholics continue to have lowest divorce rates, report finds - it

© Jill Fromer / ISTOCK

Quando il matrimonio vive alti e bassi, dove cerchi un orientamento?

Il censimento del 2010 ha rivelato che il 92% dei brasiliani si considera religioso. È quindi comune che molti si rivolgano alla religione per far fronte agli alti e bassi della vita.

Uno studio del 2014 dell’Università di Columbia ha scoperto che chi pratica una religione è più protetto dalla depressione rispetto a chi non ne pratica nessuna. Lo studio ha mostrato che le persone che valorizzano molto la religione hanno una corteccia cerebrale più spessa, il che difende la parte del cervello nella quale si verifica in genere la depressione.

Far riferimento alla Bibbia nel matrimonio è un ottimo modo per ricordare l’importanza della promessa di restare legati ogni giorno alla fede e al coniuge.
Ecco alcuni versetti biblici che vi aiuteranno nel vostro matrimonio, nei momenti positivi e in quelli negativi

Per ricordare la forza del matrimonio:

– Se uno aggredisce, in due gli possono resistere e una corda a tre capi non si rompe tanto presto (Ecclesiaste 4, 12)

– Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. Dio li benedisse e disse loro: “Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra” (Genesi 1, 27-28)

– L’uomo dunque non separi ciò che Dio ha congiunto (Marco 10, 9)

– Godi la vita con la sposa che ami per tutti i giorni della tua vita fugace, che Dio ti concede sotto il sole, perché questa è la tua sorte nella vita e nelle pene che soffri sotto il sole (Ecclesiaste 9, 9)

Per ricordare il potere della pazienza e del perdono:

– Soprattutto conservate tra voi una grande carità, perché la carità copre una moltitudine di peccati (1 Pietro 4, 8)

– Vi esorto dunque io, il prigioniero nel Signore, a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto, con ogni umiltà, mansuetudine e pazienza, sopportandovi a vicenda con amore, cercando di conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace (Efesini 4, 1-3)

– Siate invece benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo (Efesini 4, 32)

Per dare il meglio nella lotta contro le tentazioni:

– Nessuna tentazione vi ha finora sorpresi se non umana; infatti Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze, ma con la tentazione vi darà anche la via d’uscita e la forza per sopportarla (1 Corinzi 10, 13)

– Il matrimonio sia rispettato da tutti e il talamo sia senza macchia. I fornicatori e gli adùlteri saranno giudicati da Dio (Ebrei 3, 4)

Per confidare in Dio nei momenti di difficoltà:

– Confida nel Signore con tutto il cuore e non appoggiarti sulla tua intelligenza; in tutti i tuoi passi pensa a lui ed egli appianerà i tuoi sentieri (Proverbi 3, 5-6)

– Non ti ho io comandato: Sii forte e coraggioso? Non temere dunque e non spaventarti, perché è con te il Signore tuo Dio, dovunque tu vada” (Giosuè 1, 9)

– Del resto, noi sappiamo che tutto concorre al bene di coloro che amano Dio, che sono stati chiamati secondo il suo disegno (Romani 8, 28)

– Io, infatti, conosco i progetti che ho fatto a vostro riguardo – dice il Signore – progetti di pace e non di sventura, per concedervi un futuro pieno di speranza (Geremia 29, 11)

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

This story is tagged under: